Per una volta la colpa non è di Pallotta

Per una volta la colpa non è di Pallotta

II club ha capito che sarebbe stato inutile andare ad allenarsi con pochi titolari e tanti baby fino al 9 luglio in Trentino

di Redazione, @forzaroma

Piove sul bagnato in casa Roma, ma questa volta Pallotta non c’entra. La storia della rinuncia del Milan all’Europa League, certa, certissima ma ancora senza l’ufficialità dell’Uefa, rende tutto più complicato. Ballavano due settimane di vacanza in più per i giocatori della Roma e, alla fine, il club ha rinunciato al ritiro di fine giugno a Pinzolo.

Che altro avrebbe dovuto fare il club? Andare ad allenarsi con pochi titolari e tanti baby fino al 9 luglio in Trentino? Inutile. Meglio rinunciare, pur sapendo che a Pinzolo non l’avrebbero presa bene e che nemmeno i tifosi, tutti quelli che avevano già prenotato per seguire la squadra, avrebbero fatto salti di gioia.

Anzi, sull’argomento i social la dicono lunga sull’atmosfera tesa e aspra che c’è attorno alla Roma. Ma questa volta Pallotta non c’entra. Il caos ritiro è solo una coincidenza. Hai visto mai che questo riposo aggiuntivo farà bene a squadra e ambiente?

(M.Lob.)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy