Pallotta vende e la Borsa vola. Dan Friedkin, un tycoon a Roma

Pallotta vende e la Borsa vola. Dan Friedkin, un tycoon a Roma

Il club conferma: la trattativa c’è. Sarà socio di minoranza ma prepara la strada per prendersi l’intera società

di Redazione, @forzaroma

Ci sono dei contatti preliminari in corso con potenziali investitori“. La conferma ufficiale è arrivata alle 17,30 di ieri, scrive Francesco Balzani su Leggo, qualche ora dopo la notizia della presenza del magnate Dan Friedkin a Roma.

Non una vacanza quella del 52enne di Houston, ma l’avvio di una trattativa che potrebbe concludersi in tempi brevi. Il club giallorosso, infatti, potrebbe passare alla fase Usa 2.0 (da Boston al Texas) e essere trasferita nei prossimi mesi dalle mani di Pallotta a quelle di Friedkin.

Uno dei veri Paperoni americani grazie soprattutto alla distribuzione in esclusiva delle vetture Toyota tra Texas, Arkansas, Louisiana, Mississippi e Oklahoma oltre che per la produzione di alcuni film. Il 504° più ricco uomo del mondo (4,5 miliardi di patrimonio secondo Forbes) dorme al De Russie di Piazza di Spagna e due sere fa ha cenato da Pierluigi a Piazza de’ Ricci proprio mentre sui media italiani (in anteprima su Il Messaggero) appariva una sorta di brochure di vendita ufficiale del club redatta dalla banca Goldman Sachs in 4 pagine.

Nel pacchetto pubblicizzato compare anche “la progettazione per la costruzione di uno dei più grandi complessi sportivi e di intrattenimento in Europa“. E quindi: “l’opportunità unica di possedere e controllare un’iconica squadra di calcio italiana, situata in uno dei mercati più interessanti del mondo e che offra opportunità tangibili per una significativa crescita di valore“.

Di fatto Friedkin è a Roma per portare avanti una due diligence e ha già incontrato alcuni dirigenti italiani allo studio Tonucci che da sempre rappresenta Pallotta in Italia. I texani vorrebbero chiudere l’affare in tempi brevi. Si ipotizza già per il mese di febbraio. Una notizia bomba che ha scatenato Piazza Affari tanto che il titolo della società giallorossa è stato addirittura sospeso per eccesso di rialzo, con una variazione teorica positiva del 12,87%.

Proprio su richiesta della Consob la Roma ha dovuto replicare con un comunicato in cui viene confermato l’interesse di un nuovo socio. “Con riferimento ad alcune indiscrezioni apparse sugli organi di stampa in relazione ad una possibile acquisizione delle partecipazioni di A.S. Roma S.p.A. da parte di potenziali investitori, AS ROMA SPV LLC informa che sono in corso dei contatti preliminari con potenziali investitori al fine di permettere loro di valutare l’opportunità di un possibile investimento. In caso di perfezionamento di accordi aventi ad oggetto il trasferimento delle partecipazioni detenute in A.S. Roma S.p.A., AS ROMA SPV LLC fornirà adeguata informativa al Mercato nei termini di legge“. La notizia della messa in vendita della Roma ha acceso timidamente anche gli interessi arabi in Qatar che però non sembrano ancora pronti a investire in Italia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy