Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Leggo

Mourinho a caccia del salto di qualità e sfatare il tabù-Samp

Getty Images

Il tecnico potrà contare sull’undici vincente di Bergamo e sulla coppia Zaniolo-Abraham

Redazione

Dopo la gioia di Bergamo è l’ora della serenità, scrive Francesco Balzani su Leggo. La Roma la cerca stasera (alle 18,30) in un Olimpico sold out contro la Samp per chiudere bene l’anno e permettere a Mourinho di infrangere un tabù. Lo Special One, infatti, contro i doriani ha la peggiore media della sua avventura italiana: 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Il primo stop per 1-1 arriva il giorno dell’esordio italiano del portoghese (il 30 agosto 2008). Debutto rovinato. M è in semifinale di Coppa Italia che la Samp di Mazzarri fa davvero arrabbiare Josè. All’andata Cassano e compagni passeggiano sull’Inter costruita per lo scudetto vincendo 3-0 (al ritorno non basterà l’1-0 firmato da Ibrahimovic). Al termine di quella partita arriverà lo sfogo di Mourinho sulla rosa corta che somiglia tanto a quello sentito a Roma dopo la figuraccia di Bodo. Nella stagione successiva la Samp bloccherà l’Inter due volte favorendo la rimontona della Roma di Ranieri. Al ritorno l’Inter finisce il primo tempo in 9 per i rossi a Samuel e Cordoba. A favore di telecamera ecco l’iconico gesto delle manette come a dire: "Arrestateci tutti". Mou prese tre giornate di squalifica. Una rabbia passata dopo la vittoria maledetta per 1-2 all’Olimpico da parte di Pazzini e compagni che tolse lo scudetto alla Roma e lo consegnò alla sua Inter. Stasera ha l’occasione di slegare quelle manette. Potrà contare sull’undici vincente di Bergamo e sulla coppia Zaniolo-Abraham. L’inglese è caccia del gol numero 14 che lo porterebbe a eguagliare Pruzzo al suo 1° anno in giallorosso.