L’eredità di DDR. Un regista difensivo per la Roma di Fonseca

L’eredità di DDR. Un regista difensivo per la Roma di Fonseca

Il club investirà tanto nel ruolo di De Rossi, una delle priorità del nuovo allenatore. Guimarães in pole, poi Veretout e Florentino

di Redazione, @forzaroma

La fascia da capitano l’ha lasciata a Florenzi, ma la cabina di regia è ancora vuota. L’eredità di De Rossi è pesante come un macigno, sotto tutti i punti di vista. Per questo la Roma ha deciso di investire buona parte del budget proprio per il ruolo di regista davanti alla difesa che affiancherà uno tra Pellegrini e Cristante nel 4-2-3-1 di Fonseca. Una posizione che nello Shakhtar occupava Stepanenko, spiccate doti difensive ma pure capacità di inserimento (3 gol e 3 assist nell’ultima stagione). Caratteristiche molto simili a quelle di Bruno Guimarães, il talento brasiliano che Fonseca ha indicato nel primo incontro di Madrid e che ribadirà nel summit di Londra di oggi con Pallotta e Baldini. Il regista rivelazione dell’Atletico Paranaense costa 20 milioni. È il classico incontrista difensivo che può partire recuperando palla nella propria area e arrivare alla conclusione grazie a spiccati dote tecniche. Un po’ come Allan. Ha segnato tre gol in stagione, ma soprattutto ha una percentuale di passaggi corretti del 92%. Numeri importanti, ma un difetto: l’inesperienza. Per questo Petrachi ha riallacciato il filo con la Fiorentina per Veretout. Il francese ha 5 anni in più e due stagioni passate in Italia. Pure lui è quotato sui 20 milioni, ma piace pure a Napoli e Siviglia. Ho 3-4 offerte, ma nessun accordo ancora, ha confermato ieri il suo agente. Sono queste le due candidature più credibili al momento mentre hanno perso quota le piste italiane che portavano a Tonali e Sensi. Il primo nome della lista, escluso il sogno van de Beek, è tuttavia ancora Florentino del Benfica. Il talento classe 1999 è considerato un crack, ma il suo agente Carvalho nei giorni scorsi ci ha confidato: So che ci sono molte squadre interessate, ma abbiamo, insieme al Benfica, il progetto di rimanere in Portogallo, giocare ancora di più nella prima squadra e poi dopo magari pensare in un futuro trasferimento, ma non ora. Appuntamento rinviato al prossimo anno quindi. Così come per Bruno Guedes, il difensore si è liberato dal Santos e ha scelto la Roma. Prima però verrà ceduto in prestito in Italia (Lecce o Bologna). Stesso destino per Ponce e Defrel. I due attaccanti non saranno riscattati da Aek e Samp e svolgeranno la prima parte di preparazione con Fonseca. Gonalons, invece, può finire al West Ham.
(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy