La Roma rialza il bunker

di finconsadmin

(Leggo – F.Balzani) La parola ripassa alla difesa, quella (numeri alla mano) più forte d’Europa. Lunedì contro ilCagliari, infatti, Garcia potrà schierare a un mese di distanza dall’ultima volta (Udinese- Roma del 27 ottobre) il quartetto titolare che ha fatto la fortuna della Roma in questo primo terzo di stagione: Maicon,BenatiaCastan e Balzaretti.

 

Quest’ultimo soffre per un problema muscolare e anche ieri è rimasto in palestra, ma già oggi potrebbe tornare in gruppo. Un percorso completato daBenatia che insieme a Castan è stato uno dei pochi a rimanere aTrigoria durante la sosta per le nazionali.

 

Il dolore al polpaccio sinistro accusato contro il Chievo, che lo ha costretto ad uscire dal campo a Torino, è quasi sparito. Ieri il marocchino ha potuto svolgere il primo allenamento coi compagni dopo dieci giorni di differenziato ed è pronto a riformare con Castan la coppia da record della serie A: 1 gol subito in 10 partite (media 0,10, nessuno come loro in Europa) e uno score di 10 vittorie su 10 gare. Gli altri due gol, con Torinoe Sassuolo, infatti sono costati due pareggi e sono arrivati con Burdisso in campo. Un caso? Forse no.

 

A completare il quartetto – che nelle ultime 8 uscite si è potuto esibire solo 2 volte (oltre a Udine anche a Genova con la Samp) – ci sarà Maicon di ritorno oggi dal Brasile con un sorriso grande così. Dopo il gol con l’Honduras, infatti, è arrivato l’assist vincente contro il Cile e la promessa di Scolari«Lui ha già un posto al Mondiale, infortuni permettendo ». L’ex-terzino dell’Inter però lunedì farà gli scongiuri visti gli ultimi due precedenti coi 3 compagni di reparto: con la Samp si infortunò mentre con l’Udinesevenne espulso. Avanziamo di qualche metro: De Rossi per risolvere il problema all’alluce si allena su un tappeto antigravitazionale sviluppato dalla Nasa che permette la riduzione del peso corporeo fino all’ 80% consentendo un minor carico di lavoro per gli arti inferiori. La sua presenza col Cagliari non sembra in dubbio.

 

Totti, infine, regala un altro sorriso: ieri, dopo la consueta corsa con variazioni di ritmo, ha toccato il pallone anche se per pochi minuti. Il suo ritorno con la Fiorentina l’8 dicembre sembra scontato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy