Incubo Hooligans: Roma chiude

Vertice straordinario in vista della gara col Liverpool: il 2 maggio in centro saracinesche giù alle 18

di Redazione, @forzaroma

Un primo di tre piani sicurezza. Per far sì che Roma-Liverpool sia solo una festa di sport e non una guerriglia. Già, perché nella Capitale sono attesi il 2 maggio a Roma, 2500 tifosi inglesi 600 dei quali considerati borderline. Un numero altissimo di hooligans che ha spinto la Questura ad un attento monitoraggio anche con gli 007 di Scotland Yard.

Le misure definitive saranno illustrate a metà della prossima settimana ma già trapelano le prime indiscrezioni: la più forte è sicuramente la possibilità di anticipare la chiusura dei negozi in centro alle 18, la creazione di tre zone ipercontrollate di raduno e il divieto assoluto di vendita di alcolici da dopo le 14.

Un livello massimo di controllo anche perché tra le due tifoserie c’è un’acerrima rivalità legata soprattutto alla maledetta finale persa nel 1984 dalla Roma. Già dalla gara con il Genoa di ieri dalla Curva Sud si sono alzati i cori Odio Liverpool, e la Digos ha ampiamente segnalato anche striscioni o movimenti particolari nella tifoseria organizzata giallorossa. Un’operazione di intelligence che andrà ad affiancarsi con un massiccio schieramento di agenti: il più alto di sempre per una gara europea. Circa 2500 saranno gli uomini impiegati nelle operazioni anti-hooligans.
Non solo. Dalla notte del primo maggio tutte le fontane più a rischio del centro (Trevi, Barcaccia, Tritone, Campo de’ Fiori, piazza Navona) saranno recintate con le transenne. Questo per evitare l’effetto Feyenoord col conseguente rischio di danneggiamento per il patrimonio artistico della Capitale.

Mercoledì mattina, poi, in Questura arriveranno anche i rappresentanti della «Metropolitan Police» e dell’ambasciata britannica per mettere a punto con la polizia romana il piano di sicurezza definitivo per la partita di Champions League. “Nulla sarà lasciato al caso, le operazioni sono scattate praticamente subito dopo il sorteggio del Liverpool come rivale della Roma”, fanno sapere da San Vitale. Sicuramente per la Capitale quella del 2 maggio sarà una giornata particolare: al momento solo per la questione sicurezza. Speriamo anche sotto il profilo della gioia…
(F.Pasqualetti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy