Furia Roma, pari con il Cagliari: bufera sull’arbitro

Furia Roma, pari con il Cagliari: bufera sull’arbitro

Kalinic segna all’89’, Massa annulla. Fonseca espulso: “Ha cambiato idea”

di Redazione, @forzaroma

La maledizione infortuni che non si placa, la rabbia di Fonseca e Pallotta per l’arbitraggio e un pareggio che odora di sconfitta e porta la Roma a -4 dall’Atalanta, riporta Francesco Balzani su Leggo. È stata una domenica di fuoco quella vissuta all’Olimpico contro il Cagliari che strappa un punto oltre i proprio meriti.

Cominciamo dal finale perché è quello che fa più rumore. Fonseca e il suo assistente Nuno Romano, infatti, si sono scagliati contro l’arbitro Massa per alcune decisioni arbitrali e soprattutto per non aver rivisto al Var il gol non convalidato di Kalinic per una presunta spinta su Pisacane. “Giusto darmi il rosso, ma la spinta di Kalinic non c’è e avremmo meritato di vincere. Dopo il gol, l’arbitro parla con i giocatori del Cagliari e dice che non è fallo. Poi perché ha decretato il fallo?”, le parole di Fonseca. Poi pure le dure accuse di Pallotta e Petrachi. “Ma che partita ha visto l’arbitro, è incredibile di nuovo. Sono stanco di questa merda”, il forte commento del presidente con riferimento anche ai cattivi arbitraggi con Bologna e Lecce. “Gara falsata e non è la prima volta che riceviamo torti. Ci hanno scippato la vittoria. Massa è stato indisponente fin dall’inizio, quello non è fallo. Parliamo di calcio mica di danza classica”, ha rincarato il ds.

Da sommare all’episodio (che resta controverso) pure il mancato rosso a Cigarini per un’entrata killer su Diawara che è uscito 15 minuti dopo dal campo in lacrime e una distribuzione dei cartellini troppo avara, vista l’eccessiva verve della squadra di Maran. Per il centrocampista è stata confermata la lesione del menisco del ginocchio interno con tempi di recupero tra i 30 e i 40 giorni. Anche Dzeko ha riportato la frattura dello zigomo e non dovrebbe partire con la Bosnia. L’ennesimo infortunio di un inizio stagione maledetto. La partita, polemiche a parte, è stata bruttina con un Cagliari che ha badato (dopo il vantaggio di Joao Pedro su rigore assegnato dal Var) a contenere e ripartire. La Roma ci ha provato soprattutto nel secondo tempo, ma sono state più le iniziative individuali di Kluivert e Zaniolo piuttosto che le trame di gioco a mettere in difficoltà i sardi salvati dall’ex Olsen. Infine applausi a scena aperta per Nainggolan che ricambia quasi commosso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy