Frongia: “Stadio Flaminio, parcheggio per bus”

Una soluzione temporanea, per consentire le operazioni di bonifica dell’impianto da anni abbandonato al degrado

di Redazione, @forzaroma

Lo stadio Flaminio si trasforma in un maxi parcheggio per torpedoni. Mentre si lavora alla sua riqualificazione – con l’ipotesi di un finanziamento al vaglio del tavolo Roma in corso al Mise – la zona esterna del campo sportivo romano sarà convertita in area di sosta per pullman turistici.

Una soluzione temporanea, per consentire le operazioni di bonifica dell’impianto da anni abbandonato al degrado, emersa dalla riunione delle commissioni capitoline Sport e Bilancio. “Ci sono proposte che vanno in direzione di un’area prevalentemente sportiva, senza dimenticarci della vicinanza con l’Auditorium e l’ex caserma Guido Reni, ci sono progetti con il Coni, con i privati, e c’è un’ipotesi di finanziamento anche nel tavolo Calenda-Raggi – ha detto l’assessore allo Sport, Daniele FrongiaDobbiamo capire qual è l’opportunità migliore per l’impianto e per il quadrante”.

Intanto si cercano soluzioni immediate e l’idea per il Flaminio è proprio quella del parking: “Due giorni fa ho firmato la direttiva per l’avviso pubblico per riqualificare lo stadio. Nel frattempo, in attesa dell’assegnazione, stiamo valutando con l’assessore Linda Meleo e l’agenzia per la Mobilità l’ipotesi di un parcheggio temporaneo per i bus turistici nell’area esterna – ha aggiunto – I bus sarebbero regolamentati e si consentirebbe la riqualifica dell’area, installando anche una nuova recinzione”. Ma sull’ipotesi fioccano già le polemiche: “Rilanciare l’impianto significa mantenere la sua vocazione sportiva – tuona Alessandro Cochi (Fdi) – fino ad oggi i Cinque stelle hanno perso solo del tempo prezioso, prendendo in giro i romani”. ù

(F. Sci.)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy