Fonseca e Pinto, nasce il patto portoghese. Dzeko ancora positivo

L’arrivo del manager rappresenta una doppia mandata alla porta di Paulo che ora vede vicino il rinnovo con la Roma

di Redazione, @forzaroma

Pinto è a capo. E per Fonseca non poteva esserci notizia migliore, scrive Francesco Balzani su Leggo. Il tecnico portoghese, messo in discussione a settembre, si sta guadagnando un futuro grazie ai risultati e ora ha un estimatore di lusso in società. L’arrivo di Tiago Pinto, che ricoprirà il ruolo di General Manager in stile Nba, rappresenta una doppia mandata alla porta di Paulo che ora vede vicino il rinnovo con la Roma (automatico in caso di 4° posto). Pinto a giugno aveva chiesto al presidente del Benfica di ingaggiare Fonseca perché crede molto nelle doti dell’ex Shakthar che in quel momento era in bilico a Roma.

A Trigoria i due potranno condividere un progetto che si baserà su un mix di giocatori esperti e giovani proprio come avveniva al Benfica dove al fianco di Otamendi e Pizzi sono sbocciati talenti come Felix o Florentino. Alcuni rivenduti a peso d’oro.

L’intenzione dei Friedkin, però non è quella delle plusvalenze a tutti i costi. Dan e Ryan puntano a valorizzare i tanti talenti della Primavera insieme ad acquisti mirati che possano portare risultati sportivi. Pinto, anche grazie al buon rapporto con l’agente Mendes, avrà un canale preferenziale sul mercato portoghese. E avrà poteri extra anche nella scelta di un direttore “di campo” (occhio a Nuno Gomes).

Nel frattempo Fonseca prepara la sfida al Parma. Senza Dzeko positivo anche al tampone di ieri. Ieri, infine, in Campidoglio la Roma, con la madrina Amra Dzeko ha presentato il calendario “Amami e Basta” realizzato per sensibilizzare sulla violenza contro le donne. Protagoniste le compagne dei calciatori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy