Fonseca-Dzeko: è scoppiata la pace. ElSha, ancora tu

Ieri il bosniaco è tornato ad allenarsi in gruppo dopo una settimana di punizione e trattative di mercato

di Redazione, @forzaroma

Il calumet è iniziato a circolare anche se odora più di tregua temporanea che di pace vera e propria, scrive FRancesco Balzani su Leggo.

Ieri Dzeko è tornato ad allenarsi in gruppo dopo una settimana di punizione e trattative di mercato. Un segnale forte di disgelo con Fonseca, una mossa di buon senso da parte della Roma che non può rinunciare al suo giocatore più rappresentativo nella corsa Champions. Il bomber e il tecnico si sono chiariti tramite la mediazione di Pinto e del procuratore Lucci. Sul tavolo il rapporto incrinato da luglio, ma anche quanto successo dopo Roma-Spezia di Coppa Italia. Si è arrivati ad una sorta di armistizio, ma con la Juve quasi certamente giocherà Mayoral.

Ci sarà tempo (vista la squalifica di Pellegrini) per discutere della fascia da capitano. Lorenzo si è detto disponibile a rimetterla sul braccio di Edin, ma l’ultima parola spetterà a Fonseca che prima vuole testare l’affidabilità del bosniaco. A breve si riformerà quindi pure la coppia Dzeko-El Shaarawy.

Ieri il Faraone si è (ri)presentato a un anno e mezzo dall’addio e sarà a piena disposizione solo tra 10 giorni visto che viene da un lungo periodo di inattività: “Ho tanta voglia di ricominciare con questa maglia però mi serve tempo per tornare al top. Sono molto felice per la fiducia di Fonseca e dei Friedkin che sono vicini alla squadra. In Cina ho vissuto un’esperienza molto particolare, condizionata dalla pandemia ma ho sempre seguito da tifoso la Roma. Qui c’è un gruppo che si aiuta, nei momenti difficili si riesce ad uscirne insieme. L’obiettivo è la Champions. Vorrei iniziare come nel 2016, guadagnando anche un posto all’Europeo. Dzeko? L’ho visto sereno, lui conosce bene la strada per tornare a essere importante“.

Oggi alle 15,30 tocca a Tiago Pinto spiegare le mosse del mercato appena chiuso.

TEGOLA SMALLING Nuovo infortunio per il difensore, uscito al 10’ di Roma-Verona, ieri ha svolto esami strumentali che hanno diagnosticato una lesione al flessore sinistro. Niente Juve e stop di almeno 15 giorni per l’inglese che fin qui ha già saltato 8 partite per problemi fisici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy