Famelica Juve. CR7 può eguagliare il record di Charles e Sivori

Contr la Roma i bianconeri alla ricerca dell’ottava vittoria interna consecutiva in campionato

di Redazione, @forzaroma

La Juve migliore per centrare l’ottava vittoria interna consecutiva in campionato contro la Roma (contando la coppa Italia già siamo a 8) ed eguagliare così la striscia da record ottenuta oltre mezzo secolo fa dalla squadra di Boniperti, Charles e Sivori, come riporta Leggo.

A proposito di grandi numeri, ai bianconeri basta un solo punto per essere matematicamente campioni d’inverno con due giornate di anticipo. Ma con tre vittorie di qui al giro di boa la Juve raggiungerebbe la quota-record di 55 punti, 3 in più di quanti ne ottenne con Capello nel 2005-06 e con Conte nel 2013-14.

Come prima, più di prima: Allegri cambierà poco o nulla. Per il turnover ci sarà tempo mercoledì a Bergamo e tre giorni dopo allo Stadium contro la Sampdoria. Tra i pali tornerà l’ex giallorosso Szczesny, deciso a prolungare l’imbattibilità in campionato ottenuta in tandem con Perin: siamo a 504′ recuperi esclusi, ancora molto lontani dal primato di 973′ raggiunto nel 2015-16 dall’ex capitano Buffon. In difesa l’altro ex giallorosso Benatia insidia uno tra Bonucci e Chiellini, mentre sono certe le presenze sugli esterni di De Sciglio e Alex Sandro. Quest’ultimo ieri ha prolungato il suo contratto fino al 2023, con ingaggio che sale da 2,8 a circa 5 milioni annui.

Occasione buona per rinnovare impegno e stimoli: “Darò sempre il massimo, per migliorare ancora – garantisce Alex SandroPensiamo soltanto alla sfida contro i giallorossi, che è sempre una guerra. Siamo preparati e sono convinto sarà una bella partita”.

A centrocampo, dopo il recupero di Emre Can, torna tra i disponibili anche Khedira, ma la linea a tre vedrà quasi certamente l’ex Pjanic, scortato da Bentancur e Matuidi. Avanti con i soliti noti anche in attacco: sicure le presenze di Mandzukic e Cristiano Ronaldo, molto probabile quella di Dybala. Che ha dieci tacche in meno sul suo fucile rispetto all’anno scorso, ma la solita voglia di vincere: “Dopo quattro anni la Juve è diventata la mia famiglia. Le aspettative sono molto alte, puntiamo a conquistare tutti i titoli”.

L’argentino potrebbe eventualmente lasciare il posto a Douglas Costa, in caso di 4-4-2. Meno probabile il passaggio al 3-5-2, con l’innesto di Benatia in difesa e il sacrificio in attacco della Joya.

(T.Ormezzano)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy