E’ sempre ZaniOro. Roma, un passo verso i quarti

E’ sempre ZaniOro. Roma, un passo verso i quarti

Champions: 2 gol di Nicolò e Porto ko 2-1,ma il successo poteva essere più netto

di Redazione, @forzaroma
Nicolò Zaniolo esulta dopo aver realizzato un gol contro il Porto in Champions League

Zaniolo si prende pure l’Europa, la Roma ancora no anche se per la prima volta nella sua storia riesce a battere il Porto, come riporta Leggo.

Nella vittoria per 2-1 nell’andata degli ottavi di Champions e in una notte finalmente magica per l’Olimpico a brillare è ancora la fenomenale stella di Nicolò autore di una doppietta da record (è il più giovane italiano ad aver segnato due gol in Champions) e bravo a valorizzare al massimo il gran lavoro di Dzeko.

Due gol festeggiati ruggendo sotto la Sud che però non lasciano tranquillo Di Francesco. Il Porto, sotto 2-0, ha trovato infatti la forza di segnare un gol pesantissimo con Adrian Lopez che lascia la qualificazione ancora aperta per la sfida di ritorno del 6 marzo. Nel finale Herrera (“E’ forte, ma non lo prendiamo”, ha detto Monchi) ha pure sfiorato il gol del pari. Immeritato perché la Roma ha dominato una partita giocata con ordine e compattezza.

Le parate dell’intramontabile Casillas e il solito palo nel primo tempo colpito da Dzeko hanno evitato un ko più pesante per l’ex laziale Conceiçao venuto quasi testa a testa con Di Francesco nella ripresa dopo un litigio per il rientro furbetto di Brahimi. Tutto rientrato a fine partita.

E rientrata sembra anche la contestazione dei tifosi anche se al 13′ è arrivato lo striscione della curva: Bastardo Kolarov con tanto di coro personalizzato fischiato però dagli altri tifosi. A fine partita applausi per tutti, e ovviamente una standing ovation per Zaniolo che se la gode così: “Segnare in Champions era un sogno che avevo da bambino ma sono felice soprattutto per la vittoria che ci serviva, era importante iniziare bene queste due partite. Ora andiamo a Oporto per passare il turno. Sono uscito per i crampi, ho corso tanto”.

Anche capitan De Rossi promuove il giovane compagno di squadra: “Ha una prepotenza fisica incredibile abbinata a un’ottima tecnica, è già un grande giocatore e diventerà un campione. Peccato per il gol subito perché a differenza degli ultimi mesi siamo stati compatti. Prendere gol su una palla svirgolata ci ha fatto male e ci ha messo paura. Il 2-1 non ti lascia tranquillo al ritorno. Le percentuali? 51% contro 49%”.

Pure Di Francesco sorride a metà: “Prestazione di grande livello che mi tengo stretto anche se c’è rammarico per il gol subito. Zaniolo? Teniamocelo stretto”.

(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy