Derubata la mamma di Zaniolo. E lui fa tremare i tifosi sui social

Derubata la mamma di Zaniolo. E lui fa tremare i tifosi sui social

Lo sfogo in un post ambiguo: “Poi non lamentatevi…”. Quindi la scelta di rimuoverlo

di Redazione, @forzaroma

Poi non lamentatevi…”. Sono bastate tre parole, alla fine di una storia su Instagram in cui denunciava la rapina ai danni della mamma, per gettare nel panico una tifoseria già alle prese con addii e malumori.

Nicolò Zaniolo ieri ha mandato un messaggio preciso, forse dettato dall’impeto ma di sicuro allarmante per il futuro del baby fenomeno cercato da Tottenham e (soprattutto) Juventus. E non è bastata a placare i malumori la scelta del giocatore di rimuovere successivamente il post.

La causa scatenante è stata una rapina ai danni della madre Francesca Costa a un mese di distanza dal furto della Bmw poi riconsegnata dagli stessi ladri. Lady Zaniolo, romana di nascita e ormai star del web, è stata aggredita alle 10 di mattina in via dell’Areonautica, zona Eur, dove abita insieme al figlio. Due persone con il casco in testa si sono avvicinate alla 42enne su uno scooter e dopo averla minacciata, le hanno rubato la borsa oltre a un prezioso orologio Rolex e alcuni gioielli. Francesca è tornata a casa in stato di choc e il figlio su Instagram ha scritto il duro post “Mia mamma per la seconda volta ringrazia chi si è permesso di rubare qualcosa che non gli appartiene. Troppo facile vedere una donna sola, minacciala e derubarla delle sue cose. Poi non lamentatevi…”.

Non inganni quindi la scelta della Roma di usare Zaniolo come testimonial della nuova maglia. Era già successo con Salah e Nainggolan, regolarmente venduti alcuni giorni dopo. La prossima settimana il procuratore Vigorelli (che 4 giorni fa ha visto il ds bianconero Paratici) si incontrerà con Petrachi per discutere del rinnovo con adeguamento. Le due parti però sembrano ancora distanti, e l’umore di Nicolò non è dei più sereni. In entrata, intanto, è duello tra Zapata e Belotti per il dopo Dzeko.

(F. Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy