Curve chiuse, il Tar: «Sì ai rimborsi»

Il Tribunale Amministrativo Regionale, infatti, ha stabilito che «si possa prevedere il risarcimento danni in favore dei tifosi ingiustamente esclusi in caso di partite giocate con curve chiuse».

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

A tutelare i tifosi della Sud in futuro potrebbe pensarci il Tar del Lazio. Il Tribunale Amministrativo Regionale, infatti, ha stabilito che «si possa prevedere il risarcimento danni in favore dei tifosi ingiustamente esclusi in caso di partite giocate con curve chiuse». A comunicare la decisione del Tar è stata ieri l’associazione MyRoma che aveva fatto ricorso contro «la chiusura, disposta dal Prefetto di Roma, della Curva Sud ai soli possessori della Club Home per la partita Roma-Empoli della stagione ormai conclusa».

Il Tar «nel dichiarare l’improcedibilità per la sopravvenuta carenza di interesse, vista l’avvenuta disputa della partita» ha stabilito la possibilità di un rimborso se nel futuro dovesse accadere una situazione analoga. Una buona notizia per i tifosi che ieri sui social si sono lamentati però per il prezzo eccessivo delle nuove maglie (120 euro quella da gara, 86 la replica). È già sold out, infine, per le amichevoli del 18 e 21 luglio in Australia (ore 11 e 11,45 italiane) contro Real Madrid e Manchester City.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy