Bentornata Roma. Ma Ranieri rilancia: “Voglio di più”

El Shaarawy e Schick piegano l’Empoli, poi l’aiutino del Var nel finale

di Redazione, @forzaroma

La riparazione è riuscita, con qualche intoppo fisiologico. La prima Roma del secondo Ranieri vince con cuore e fortuna contro l’Empoli e si rimette in scia delle milanesi per un posto in Champions. Come detto qualche intoppo c’è stato: dall’autogol imbarazzante di Juan Jesus macchiato da un fallo su Marcano, alla paura nel finale quando il Var ha convinto Maresca ad annullare il gol del 2-2 di Krunic per un fallo di mani in attacco di Oberlin.

In mezzo pure la ricaduta al polpaccio per Zaniolo (tra oggi e domani nuovi esami ma Ranieri ha rassicurato tutti in conferenza) e l’espulsione esagerata di Florenzi che ha festeggiato nel peggiore dei modi il suo compleanno. Senza contare gli otto assenti, tutti in tribuna a seguire fianco a fianco il match con Manolas rimasto negli ultimi 10′ in piedi per sostenere i compagni.

La Roma – che ha schierato una sorta di 4-1-4-1 – però ha saputo reagire alle difficoltà come raramente era riuscita a fare con Di Francesco negli ultimi tempi. Ad aprire l’era Ranieri è arrivata la perla da fuori di El Shaarawy alla sua 100° gara in giallorosso, poi a ribaltare di nuovo il risultato ci ha pensato proprio Schick. Uno dei più elogiati dal tecnico romano in conferenza stampa. Ranieri se la ride a fine partita pur evidenziando gli errori difensivi: “Sapevo che sarebbe stato difficile, faccio i complimenti alla squadra perché anche in 10 non gli abbiamo mai dato l’opportunità di fare gol. Prima partita andata, un grosso grazie ai tifosi che ci sono stati vicini. Il gol prima o poi lo facciamo ma dobbiamo stare concentrati per non subirne. Questo è il leit motiv del mio arrivo qui, non è possibile prendere tutti questi gol. Ci sono delle deficienze, devo fare del mio meglio per aiutarli. Schick? Ha tutto per sfondare, ma deve dare di più”.

Gioisce anche El Shaarawy: “Il mister ci ha chiesto cuore e determinazione. Abbiamo messo tutto in campo”. E’ riuscito (quasi del tutto visto qualche fischio durante la lettura delle formazioni) l’appello di Ranieri ai tifosi che hanno dedicato uno striscione di buona fortuna al nuovo tecnico e al momento dell’espulsione hanno riservato applausi a Florenzi.
(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy