Tesser studia le alternative a Rigoni

di Redazione, @forzaroma

(La Stampa-R.Ambiel) Nessun gol subito nelle ultime tre partite ovvero da quand’è tornato Tesser, 4 le reti nelle ultime otto gare, con Ujkani imbattuto in sei partite (ha subito tre gol a Catania e uno a Bologna).

Si spiega così la metamorfosi del Novara che per 21 giornate aveva sempre subito gol con una media di due reti a partita. Poi è tornato Lisuzzo, il «sindaco», gli allenatori hanno deciso per la difesa a tre con Lisuzzo, Paci (o Centurioni) e Garcia, due esterni alti (Morganella e Gemiti) pronti a ripiegare per difendersi in cinque e così anche Ujkani ha corso meno pericoli e la squadra ha migliorato la classifica. Sette punti in tre partite per la gestione bis di Tesser, è un bottino che alimenta speranze. Ujkani è imbattuto da 278 minuti, dal gol partita messo a segno da Acquafresca a Bologna. «Sì abbiamo trovato buoni equilibri in difesa – ammette Tesser anche se per recuperare dovremo fare anche qualche gol». Questo è oggi il problema. Caracciolo, la punta di diamante è andato a segno solo con l’Inter. Mascara ha fatto gol col Chievo e Jeda è fermo a due reti con Udinese e Catania. Se Rigoni è il cannoniere della squadra, vuol dire che il reparto avanzato ha deluso. Come ha deluso, domenica col Lecce Morimoto che a pochi minuti dal termine s’è mangiato la più grossa occasione concludendo sulla traversa da pochi passi.

Sarebbe stato il gol partita e la terza vittoria nelle ultime tre gare. Non è andata così «per sfortuna, solo sfortuna» chiosa Morimoto, quasi a volersi discolpare, ma c’è stata un’altra prestazione confortante a mitigare un po’ la delusione per l’occasione mancata.

Ma ieri, alla ripresa degli allenamenti, nessuno voleva recriminare. Meglio, Rigoni ha voluto sottolineare l’ingiusta ammonizione che lo costringerà a saltare la trasferta di Roma. «Sono stato picchiato sistematicamente per tutta la partita e mi hanno ammonito al primo fallo. Non ero nervoso ma piuttosto arrabbiato per questa situazione. Prima o poi doveva capitare, meglio scontare la squalifica in una gara in trasferta anche se ci tenevo a giocare all’Olimpico è sempre un palcoscenico importante». Per la sua sostituzione Tesser ha diverse alternative. Potrebbe tornare Radovanovic centrale con Pesce interno sinistro ma Tesser potrebbe optare anche per una formazione più offensiva con Porcari e Pesce davanti alla difesa a tre, Morganella e Gemiti esterni e poi Mascara e Jeda (o Mazzarani) alle spalle di Caracciolo come punta più avanzata. Ieri sono rimasti a riposo precauzionale Ujkani, Fontana, Garcia e Mascara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy