Il ballo del debuttante: Di Francesco contro Simeone. Roma cerca una notte magica

Solo due successi su sedici partite in Champions da quando sono atterrati gli americani nella Capitale

di Redazione, @forzaroma

Il feeling con la Champions è il confine sul quale si giocherà il duello fra la Roma e l’Atletico Madrid di questa sera all’Olimpico. Stavolta toccherà al debuttante Eusebio Di Francesco dare un senso alla stagione europea dei giallorossi, a cominciare dalla partita che può già decidere gli equilibri del girone. Di difficoltà in Europa la Roma a stelle e strisce ne ha incontrate diverse. Lo dicono i numeri: solo due successi su sedici partite in Champions da quando sono atterrati gli americani nella Capitale.

Dall’altra parte del confine ci sono, invece, una squadra ed una società che, identificandosi nel tecnico, viaggiano accompagnati dalla grazia dei più forti ogni volta che si trovano nella coppa più nobile. Anche in questo caso lo dicono i numeri. Secondo quanto si legge nell’edizione odierna de “La Stampa”, oggi la Roma guarda all’Atletico e vorrebbe imitarlo. “Dobbiamo prendere ispirazione da loro”, disse il patron Usa James Pallotta. Imitare una realtà costruita con saggezza ed equilibrio, con scommesse trasformate in certezze: l’Atletico non ha potuto fare mercato perché bloccato dall’Uefa fino a gennaio, ma Simeone non l’avrebbe fatto ugualmente. “Se il club mi dicesse ti vendiamo Godin, Koke o Griezmann per altri tre colpi, io gli risponderei che preferisco tenere i miei”.

(G. Buccheri – M. De Santis)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy