Ferrara: “Stimo Zeman come tecnico, non come persona…”

di Redazione, @forzaroma

(La Stampa) – “Di Zeman posso avere una buona considerazione come tecnico, non certo come persona.

 

Mi infastidisce pensare ai suoi attacchi alla Juve per partito preso. E non dimentico che nel ’94, prima che Moggi mi portasse a Torino, fu lui a non volermi alla Lazio” questo il pensiero di Ciro Ferrara, selezionatore della nazionale Under 21, sul tecnico boemo, accostato anche alla panchina della Roma nelle ultime ore.

Ciro Ferrara parla anche di Verratti, Insigne e Immobile, esplosi nell’ultima stagione proprio con il Pescara di Zeman: «Li seguivo da un po’ e li ho allenati prima che Zeman arrivasse al Pescara. Erano già bravi, con lui sono diventati più maturi e sono migliorati sotto tutti i punti di vista». Chiusura sulla filosofia del tecnico boemo: «Zeman – prosegue il ct dell’Under 21- ha il pregio di far giocare i giovani, come non è da tutti. Insegna calcio ma soprattutto responsabilizza chi ha le doti senza guardare alla carta di identità, per cui ci troviamo con ragazzi che a 20-22 anni hanno un’esperienza alle spalle, come succede in Spagna e come è stato più raro in Italia».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy