Tra Liverpool e Concertone 1.800 agenti

Una due giorni ad alta tensione per la città, con la presenza di migliaia di persone in più

di Redazione, @forzaroma

Non solo l’Olimpico. Ci saranno anche il palco, e la piazza, di San Giovanni a tenere impegnate le forze dell’ordine in un superlavoro per garantire l’ordine pubblico, scrive “Repubblica“. Una due giorni ad alta tensione per la città, con la presenza di migliaia di persone in più, tra turisti che arriveranno per il concertone e tifosi inglesi, 5000 quelli previsti in arrivo da Liverpool, oltre ai 63mila romanisti. “Stiamo già lavorando da parecchie settimane – ha spiegato il commissario capo Giorgio Luciani funzionario dell’ufficio ordine pubblico della questura – . Non ci sono preoccupazioni specifiche. È un match importante sia dal punto di vista sportivo che da quello dell’ordine pubblico. Le misure rimangono alte come qualsiasi altra partita ovviamente con un’attenzione ancor più alta visto l’arrivo massiccio di tifosi inglesi“.

Oltre mille gli uomini schierati per Roma-Liverpool dentro e fuori dall’Olimpico, circa 800 quelli previsti per San Giovanni. Il divieto di vendita di alcol nei giorni precedenti il match firmato dal Campidoglio riguarderà dunque anche quanti arriveranno il 1 maggio per ascoltare musica. E per tre tifosi della Roma – i due in carcere in Inghilterra e un terzo non arrestato – è scattato anche il Daspo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy