Tor di Valle: società ceca prende l’area

Tor di Valle: società ceca prende l’area

Il terreno dove sorgerà l’impianto verso la Cpi. Friedkin a un passo dal club ma studia le mosse 5S

di Redazione, @forzaroma

Mister Dan Friedkin pronto a bussare alle porte di Trigoria a suon di dollari texani. I cechi di Cpi pronti a rilevare debiti della Eurnova (società del costruttore Luca Parnasi oggi amministrata dai curatori scelti dal tribunale) per mettere le mani sul progetto del nuovo stadio della Roma e del suo business park. Sì, perché l’immobiliarista Rodovan Vitek è dato a un passo dall’acquisto di quasi 60 milioni di crediti da Unicredit relativi al pacchetto Eurnova, riporta La Repubblica.

Prima di parlare dei terreni, Eurnova deve mettere ordine nei propri conti. Da qui l’idea dei cechi di acquistarne i debiti. Un’operazione che potrebbe apparire insensata, ma in realtà permetterà a Cpi (realtà che in Italia ha proprietà in Costa Smeralda, in Francia opera a Nizza e possiede decine di uffici in Germania) di fare il proprio ingresso in un affare da 1,3 miliardi di euro. Sia Vitek che Friedkin guardano con interesse alle manovre capitoline. Per investire a Roma e nella Roma servono quelle certezze che al momento non ci sono. La prossima settimana non promette particolari passi in avanti nella trattativa. Le parti, proponenti e Comune, appaiono fiduciose. Ma con la sensazione che anche i prossimi tavoli saranno squisitamente tecnici, lunghi faccia a faccia per cercare di appianare le divergenze sulla realizzazione delle opere pubbliche a supporto dello stadio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy