Sicurezza, derby blindato. DiFra: “Match decisivo, giocano De Rossi e Dzeko”

Il tecnico intenzionato a schierare Florenzi esterno d’attacco con Santon terzino

di Redazione, @forzaroma

Apertura dei cancelli due ore prima l’inizio della gara. E quasi duemila, tra forze dell’ordine e steward, le persone che dovranno garantire la sicurezza per il derby di oggi all’Olimpico. Un piano per evitare che le tifoserie di Roma e Lazio entrino in contatto, in una giornata che non registrerà il pienone. L’area, come sempre accade per questi match considerati a rischio, è presidiata da ieri sera e sono state predisposte due zone distinte per parcheggiare (per i laziali Viale XXVII Olimpiade e Tor di Quinto, per i romanisti Piazzale Clodio e area metro di via Cipro).
Task force che in campo – scrive Francesca Ferrazza su “La Repubblica” – sarà invece allestita da Di Francesco: Attualmente non siamo competitivi per lo scudetto — l’amara considerazione del tecnico — pensarci è difficilissimo e qui se ne sono vinti pochini, ma credo nella crescita della squadra e sono certo che i tifosi ci sosterranno”. Da valutare Manolas che si è allenato in gruppo in compagni, ma è reduce da qualche fastidio fisico. E spazio di nuovo al 4-2-3-1 che ha fatto intravedere segnali di ripresa contro il Frosinone. Il tecnico starebbe pensando a una mossa a sorpresa: Florenzi interno alto al posto di Ünder con Santon terzino che ha ben giocato colFrosinone. “Giocano De Rossi, per il quale non è un sacrificio giocare 4-5 partite consecutive, e Dzeko — ammette il tecnico giallorosso — servirà equilibrio, però, e più del modulo conterà l’atteggiamento. Questo derby è importante per la Roma, per far ritrovare entusiasmo all’ambiente, non per me, anche se io questa maglia me la tengo stretta”. D’altra parte, una vittoria contro la Lazio, mai come in questa giornata, varrebbe doppio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy