Schick va di corsa: “Pochi giorni e torno”. In 40mila per l’Atletico

L’attaccante ceco potrebbe vedersi in campo per la sfida di sabato contro il Verona o quella successiva contro il Bemevento

di Redazione, @forzaroma

Non due settimane, ma ancora pochi giorni”. È Patrik Schick a tranquillizzare i romanisti dal suo profilo Instagram, riducendo i tempi di uno stop che sembrava doverlo tenere lontano dal campo fino a fine mese. “Ulteriori accertamenti — recita il bollettino medico di ieri — hanno mostrato un miglioramento dei reperti precedentemente riscontrati in corrispondenza del muscolo femorale sinistro”. Il ragazzo continuerà la fisioterapia e le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno. Della serie: sarà assente contro l’Atletico, domani sera, ma non è da escludere che possa essere convocato già per la gara di campionato contro il Verona, sabato prossimo. O per il turno infrasettimanale, subito dopo, a Benevento. Non ci si può sbilanciare, nessuno lo fa dentro Trigoria, visto l’ematoma e le difficoltà di prevederne il completo riassorbimento, come riportato da Ferrazza su La Repubblica.

Domani l’Olimpico non presenterà il pienone che il ritorno nell’Europa dei grandi farebbe immaginare — dopo il mancato accesso lo scorso anno ai preliminari — complici vari fattori. Su tutti, i prezzi dei biglietti, se si pensa che una curva costa 40 euro, poi i disagi di una città che sta ritrovando il traffico e ieri ha vissuto in pieno i disagi del maltempo. Disagi che hanno coinvolto anche Trigoria, costringendo la Roma a lavorare tra palestra e sala video per l’allagamento dei campi (annullata anche una partita delle giovanili). Domani sera saranno quasi quarantamila gli spettatori (fino a ieri i tagliandi staccati erano 33mila circa). Previsioni attendibili che vorrebbe poter fare Di Francesco anche per l’andamento della sfida in campo, costretto a fare ancora i conti con una rosa non completa a causa degli infortuni. Sarà Defrel a godersi la prima in coppa con la maglia giallorossa, mentre in difesa, sulla destra, complice il riposo per l’annullamento della gara di Genova, stanno ancora meglio Bruno Peres e Florenzi. Per il tecnico l’esterno romano era pronto addirittura per la Samp, figuriamoci, quindi, per l’Atletico MadridAncora indietro invece Karsdorp. Ci sarà Pallotta a seguire la partita allo stadio, per un ritorno all’Olimpico dopo i fischi che si è preso a Roma-Genoa, durante la premiazione Totti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy