Roma, cose turche. La sorpresa Under pronta per l’Europa

Quattro gol nelle ultime tre partite per Cengiz, una certezza per Di Francesco

di Redazione, @forzaroma

Dopo aver incrociato dodici formazioni diverse nelle ultime tredici, pscrive Matteo Pinci su La Repubblica, Di Francesco una certezza ce l’ha: si chiama Cengiz Ünder, e la Roma ne è assolutamente dipendente.

Un, due, tre: tre partite a segno consecutive, e tre indizi fanno la prova che la Roma di quel ventenne turco non può proprio fare a meno, per tornare quella che a inizio stagione aveva illuso i suoi tifosi e spaventato la concorrenza per il titolo.

I gol di Ünder le daranno domani la forza di salire su un volo con destinazione Kharkiv per preparare l’ottavo di Champions contro lo Shakhtar, con la convinzione di essere tornata sé stessa. Senza correre il rischio di perdere nel frattempo un posto tra quelli che valgono la Champions. E non poteva non essere un pensiero ingombrante, visto che da mercoledì giocherà 6 gare in 26 giorni, con Milan e Napoli subito dopo il viaggio ucraino. Lo scorso anno la stagione della Roma piegò verso una smorfia di delusione a marzo, quando si sommarono le eliminazioni in serie da Europa League e Coppa Italia. Con l’idea scudetto abortita già in inverno, stavolta, il periodo chiave è adesso. Ha una nuova coperta in cui avvolgersi la Roma – quel 4-2-3-1 mutuato dal “nemico” Spalletti con cui Di Francesco ha vinto tre partite di fila: “Ma la più convincente è questa, c’è stato un cambio mentale”. Se passera alla prova dello Shakhtar, sarà vera gloria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy