Real Madrid, Casillas via dopo 25 anni: giocherà nel Porto

Andrà in Portogallo, al Porto per le prossime due stagioni, con l’opzione per una terza, per 3,5 milioni di Euro netti all’anno. Niente da fare per la Roma che aveva corteggiato il portiere campione d’Europa e del Mondo in questo caldi giorni di luglio

di Redazione, @forzaroma

Dopo 16 anni e 725 partite ufficiali Iker Casillas ha scelto di lasciare il Real Madrid. Una scelta dolorosa per chi, se si calcolano gli anni delle giovanili, ha passato 25 anni nella società di Chamartin. Andrà in Portogallo, al Porto per le prossime due stagioni, con l’opzione per una terza, per 3,5 milioni di Euro netti all’anno. Niente da fare per la Roma che aveva corteggiato il portiere campione d’Europa e del Mondo in questo caldi giorni di luglio.

 

SCELTA NON COMODA – Non è stata una decisione facile per il portiere che nel Real ha sollevato 18 titoli. Il giocatore di Mostoles aveva ribadito più volte che avrebbe voluto chiudere la sua carriera nella squadra in cui è cresciuto e raccolto tanti successi, ma le intenzioni del Club erano chiare, se fosse rimasto, Casillas, non avrebbe avuto il posto assicurato. Le intenzioni del Real puntano su David De Gea, anche se sembra problematico che il portiere del Manchester United possa tornare a Madrid, ma in ogni caso la concorrenza di Keylor Navas e il probabile ritorno di Kiko Casilla, il quasi omonimo portiere dell’Espanyol, avrebbero reso molto difficile che Iker continuasse a difendere la porta de los Merengues.

TEMPI STRETTI – A precipitare la situazione è stata anche la necessità di Real Madrid e Porto di iniziare il precampionato a ranghi completi o quasi. Sabato per il Real arriva il momento del raduno ufficiale e domenica partirà per l’Australia, mentre il Porto, che ha già iniziato ad allenarsi aspetta Iker Casillas dopo che, venerdì, il portiere verrà salutato dai suoi tifosi al Bernabeu.

ADDIO CON ONORE – Sarà come il giorno di una partita di campionato. Venerdì le porte del Santiago Bernabeu saranno aperte a partire delle 12,30, nonostante i 37 gradi che sono previsti a Madrid. Il Real vuole salutare il portiere che ha scritto la storia della squadra negli ultimi anni in pompa magna, cercando di evitare l’errore commesso quando un’altra stella del Real, Raul, aveva lasciato la squadra quasi in sordina

ANNI DIFFICILI – Casillas lascia il Real dopo anni d’incomprensioni con allenatori e tifosi. Prima fu Mourinho che gli preferì DIego Lopez relegandolo alle partite di coppa; poi Ancelotti che nel primo anno a Madrid non gli dava completa fiducia e infine i tifosi che negli ultimi tempi non perdevano occasione per fischiare il portiere per ogni minimo errore. Casillas aveva espresso più volte l’intenzione di chiudere la carriera in quella che è stata la squadra di tutta una vita, non sarà possibile. Venerdì, senza dubbio, il Bernabeu sarà pieno e questa volta per Casillas non ci saranno fischi. Forse qualche lacrima

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy