Ranieri, stile vintage e ritorno al 4-4-2 avanti Dzeko e Schick

Il tecnico fa i conti con le assenze e lavora per la sfida contro la Spal Florenzi out: le scuse dell’arbitro per il rosso

di Redazione, @forzaroma

Una sua foto con lo zuccotto giallorosso di lana, stile vintage, schiacciato sulla fronte, con al collo il cronometro penzoloni mentre dirige l’allenamento, ha fatto il giro del web richiamando (volutamente?) il ricordo di Liedholm, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica.

Claudio Ranieri fa le cose semplici, e si muove con naturalezza senza troppi fronzoli, in modalità “Palla lunga e pedalare” per una Roma che ha necessità vitale di punti e certezze. In piena emergenza infortuni, con i giocatori che cadono come mosche faticando a reggersi in piedi, il tecnico si affida a dettami antichi quanto il calcio, ma efficaci in un momento così delicato.

Difesa bassa, terzini bloccati, lanci lunghi a scavalcare il centrocampo, evitando un po’ il pressing alto, segreti per aiutare la squadra a prendere meno gol. Contro la Spal rientreranno gli squalificati (Dzeko, Kolarov, Fazio) e il tecnico potrà schierare in attacco per la prima volta Schick insieme a Dzeko, all’interno di un 4-4-2.

Ranieri e il suo staff stanno studiando le problematiche fisiche di tanti giocatori della rosa, non appesantendo gli allenamenti, e gestendo le (poche) risorse. Perché prima di decidere come giocare, l’allenatore dovrà contare le presenze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy