Radja nervoso, accordo lontano. Polemiche in Belgio

Il discorso di Sabatini sull’adeguamento contrattuale del Ninja ha sorpreso l’entourage del calciatore, soprattutto per le promesse degli ultimi mesi dopo le offerte faraoniche del Chelsea

di Redazione, @forzaroma

A differenza di quanto trapelato nelle ultime settimane, l’accordo per il rinnovo tra Nainggolan e la Roma è lontanissimo. Lo ha rivelato Sabatini durante la conferenza di addio: «Radja ha chiesto un adeguamento, ma non è all’ordine del giorno. Anzi, non credo si farà. Al massimo ci sarà un premio in base alle sue prestazioni. Stiamo ancora negoziando». Un discorso che sorprende, visto che al centrocampista era stato promesso un adeguamento contrattuale sostanzioso, tenendo conto di come il ragazzo ha resistito per tutta l’estate alle offerte faraoniche del Chelsea di Conte, come ricorda Francesca Ferrazza su “Repubblica“.

Nainggolan, tra l’altro, è nervoso per quanto sta succedendo in Belgio. Radja ha saltato la convocazione con la sua nazionale a causa di un problema ai flessori della coscia destra. Ma venerdì pomeriggio Spalletti ha testato le sue condizioni in una sgambatura, a Trigoria, contro la Primavera di Alberto De Rossi. E le illazioni dell’entourage del Belgio, compreso il ct Martinez, non si sono fatte attendere. Immediata la presa di posizione del centrocampista su Twitter: «Ho letto cavolate sul fatto che ho giocato un’amichevole contro la Primavera della Roma. Sto cercando di rimettermi a posto fisicamente e non sono abbastanza allenato per giocare una partita ufficiale. Sono la stessa cosa un’amichevole e una sfida importante?».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy