Pubblico, biglietti, coreografie: pronti al primo derby “senza”

Venerdì all’Olimpico si noterà assenza di rumore e magari qualche assembramento fuori dallo stadio

di Redazione, @forzaroma

Venerdì sera (20:45) scopriremo l’amara sensazione di un derby senza pubblico, come riporta La Repubblica, fermo restando che a nessuno, sino a qualche mese fa, sarebbe mai venuto in mente che Lazio e Roma potessero scendere in campo in una bolla di spazio/tempo e di emozioni sospese.

Prepariamoci a rimpiangere tutto quello che è possibile, fra pregi e difetti, associare alla folla che si avvicina allo stadio, sempre da due punti diversi della città. Prepariamoci a ricordare i bei tempi della rivalità fatta di parole grosse, di antipatia mirata, di anni e anni di sofferenza, tanto che si continua a pensare che il vero tifoso, giallorosso o biancoceleste, sogni un mondo senza derby, perché la cosa peggiore è che vinca l’altro, non che tu perda.

Prepariamoci all’assenza di rumore e magari qualche assembramento fuori dallo stadio.  Prepariamoci a considerare un lusso le vecchie foto in cui papà romanista appare con il figlio laziale sulla strada dell’Olimpico, entrambi riconoscibili dalla maglietta indossata, entrambi sorridere perché non sanno ancora quel che succederà. Vediamo che succede. In tv.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy