Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Repubblica

Mou va a Bodo ma la testa resta al Napoli

Getty Images

Giallorossi in campo con la quarta maglietta, la blu, con il ritorno dell’amato vecchio stemma

Redazione

Con addosso la maglietta che ha fatto impazzire i tifosi, la Roma sfiderà il gelo del Polo Nord, stasera, contro il Bodo. È ancora presto molto per pensare al Natale, ma le temperature artiche e il campo sintetico, porteranno Mourinho a non rischiare nulla, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica. Lo Special One penserà al campionato, al Napoli di domenica pomeriggio, e proverà a limitare i danni che può portare la Conference League. Rassicurando i tifosi in merito al corteggiamento del Newcastle. “Non lascio i miei ragazzi per niente, è deciso. Ho firmato 3 anni e nessuno me li farà lasciare”. Pietra sopra, quindi, e largo spazio al turnover. La cosa più interessante è la maglietta indossata per la prima volta dai giocatori, la quarta, blu, con il ritorno dell’amato vecchio stemma, quello con la lupa e la scritta Asr, cambiato 8 anni fa, tra tante polemiche, durante la gestione Pallotta. “Non cambierò undici giocatori, ma ho a disposizione cinque cambi. In serie A ci sono allenatori che possono cambiare le partite dalla panchina, io non ho questo privilegio. Qui in Conference si". Della serie, ho alternative all’altezza di una competizione minore, non del campionato, per un concetto che il portoghese – alla sua prima volta in Norvegia – non smette di ripetere appena ne ha l’occasione.