Mercato e autostima, le strade separate di Roma e Lazio

Mercato e autostima, le strade separate di Roma e Lazio

Lotito ha tenuto i campioni e il club vola. Trigoria paga le cessioni eccellenti, Zaniolo e Diawara senza ricambi

di Redazione, @forzaroma

Claudio Lotito si pavoneggia all’Olimpico, la sua squadra tiene in scacco l’intero calcio italiano ed è addirittura diventata un modello, con Inzaghi e Tare, con Milinkovic, Luis Alberto e Immobile comprato per 9 milioni dal Siviglia, scrive Fabrizio Bocca su La Repubblica. La Roma invece si affanna per azzeccarne una in campo: il 2020 si è presentato nefastamente e ha perso pezzi troppo importanti per non risentirne. L’inversione di tendenza di Lazio e Roma si era già vista a novembre, poi le due avevano cominciato a filare di pari passo, fino ai 14 punti di distanza di oggi. Persi Zaniolo e Diawara, smarrite colonne come Dzeko e Kolarov, Paulo Fonseca dal mercato di gennaio ha avuto giovani promesse. La Lazio, dopo aver inseguito la cometa Giroud, è rimasta identica a se stessa ed è stata ripagata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy