M.Mauro: “Delude la Roma di Zeman salvata da due prodezze”

di Redazione, @forzaroma

(repubblica.it -VISTI DALL’ALA  Massimo Mauro) Napoli e Inter rispondono subito alla Juve. Sono le due squadre che hanno lasciato il segno per la facilità di come sono riuscite a passare a Pescara e Palermo, tasferte sulla carta insidiose. Sorprende il tonfo del Milan soprattutto perché la sconfitta è figlia di una bruttissima prestazione. La squadra di Allegri ha avuto buone occasioni, è stata anche sfortunata, ma è preoccupante che non abbia messo in mostra un gioco accettabile.

 

Delude anche la Roma di Zeman: prometteva grande spettacolo e si è ritrovata a dover rincorrere con affanno un ordinato Catania (bravo l’esordiente Maran ) e deve ringraziare non il gioco e gli schemi di Zeman ma due prodezze di Osvaldo e Nico Lopez che hanno evitato la sconfitta. La gara è stata condizionata da qualche errore arbitrale, ma il Catania, schierato in campo bene, ha grandi meriti.

Inter e Napoli invece non hanno sofferto, hanno tre gol e vinto senza affanni. Stramaccioni e Mazzarri hanno messo in campo squadre di personalità e di elevato spessore tecnico, in grado di essere protaginiste del campionato. Il Napoli si è imposto nettamente su un campo difficile come quello di Palermo e lo ha fatto con le solite armi: la velocità e la tecnica di Hamsik e Cavani. E il messaggio è stato subito chiaro: dietro alla Juventus la squadra di Mazzarri è la prima candidata al titolo.

L’Inter, rispetto al Napoli, ha avuto vita molto più facile a Pescara, ha avuto comunque il merito di essere riuscita a sbloccare il risultato nei primi cinque minuti, e poi ha giocato in scioltezza. Per il Pescara è dura: dovrà correre ai ripari, altrimenti rischia di essere una delle candidate alla retrocessione.

Importante anche la vittoria della Lazio su un campo difficile come quello di Bergamo. Va sottolineata  anche l’impresa della Sampdoria, una bellissima squadra di grande temperamento. Per gli uomini di Ferrara il difficile viene proprio adesso: vincere alla prima giornata al Meazza è un ottimo risultato, ma ora dovranno rimanere concentrati per riconfermarsi.

Per ultima lascio la Juve: ai campioni d’Italia sono bastati 20 minuti di grande calcio nel secondo tempo per vincere contro il Parma. In quel poco tempo i bianconeri hanno saputo risolvere i problemi che hanno avuto nei primi 45 minuti. La Juve è un mix di giovani e campioni straordinari, con i nuovi acquisti (vedi Asamoah) che si sono inseriti alla grande. E non è finita qui, perché Giovinco è un giocatore che può avere dei miglioramenti straordinari e che quando avrà a disposizione anche Isla, Conte potrà avere tante e altre soluzioni a centrocampo e in difesa. La Juve ha un potenziale straordinario, se non commetterà l’errore di sottovalutare gli avversari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy