L’equivoco tattico di Pastore e il ritorno al 4-3-3

L’equivoco tattico di Pastore e il ritorno al 4-3-3

L’argentino è l’elemento tattico della discordia. Spaesato e poco incisivo sia nel 4-3-3, sia nei cambi di modulo attuati da Eusebio per spostarlo un passo in avanti

di Redazione, @forzaroma

Saranno ben 13 gli assenti a Trigoria durante pa sosta del campionato. Di Francesco, però, come scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica, potrà avere a disposizione Pastore, l’elemento tattico della discordia. Acquistato per fare la mezzala – come più volte dichiarato sia dal tecnico sia dal giocatore stesso – l’argentino fatica a trovare la sua dimensione in squadra, spaesato e poco incisivo sia nel 4-3-3, sia nei cambi di modulo attuati da Eusebio per spostarlo un passo in avanti.

Di Francesco dovrà isolarsi dai discorsi che vengono fatti fuori e, soprattutto, dentro Trigoria, proseguendo sulla strada delle proprie convinzioni e non abbandonando la strada del 4-3-3, sistema di gioco sul quale ha lavorato negli scorsi mesi e sul quale dovrà insistere.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy