Il mental coach per ritrovare il vero Schick

Il mental coach per ritrovare il vero Schick

L’attaccante assume un esperto a livello mondiale. Mercato, piace Miranda: il prestito è possibile

di Redazione, @forzaroma

Non vedo l’ora di cominciare a lavorare con Patrik Schick”. Ad annunciarlo è Jan Muhlfeit, mental coach famoso a livello mondiale, con una foto che lo ritrae vicino al ragazzo che tiene in mano due suoi libri, come riporta Francesca Ferrazza su La Repubblica.

Quella del “motivatore” è una figura sempre più diffusa nel calcio, tanti giocatori si avvalgono dell’aiuto di professionisti per fare quello scatto mentale necessario per acquistare sicurezza nei propri mezzi. È il caso di Schick, che soffre molto per i blocchi psicologici che gli ancorano i piedi quando gioca con la maglia della Roma, una maglietta che gli pesa tantissimo sulle spalle – complici i 42 milioni totali che è costato – ma che non intende levarsi. Lavoro fisico e mentale, mentre Monchi cerca di piazzare i giocatori che non fanno più parte dei piani di Di Francesco. Karsdorp su tutti, che sembra destinato ad andare in prestito al Feyeenord, poi Marcano, che verrà ceduto a titolo definitivo forse in Turchia, infine Bianda (Crotone?) e Coric (anche per lui una destinazione italiana).

Con i soldi (pochi) che verranno incassati, il ds spagnolo proverà a prendere un difensore (piace molto Miranda dell’Inter, prendibile in prestito) e un centrocampista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy