Gol e spoiler: su Dazn la vita in ritardo di 40 secondi

Ieri la prima gara trasmessa dalla nuova piattaforma streaming, ora il debutto in Italia è atteso per la prima di campionato con Lazio-Napoli

di Redazione, @forzaroma

Ieri per la prima volta una gara ufficiale di calcia è stata trasmessa da noi in streaming, ovvero solo via internet, sulla piattaforma Dazn, la app del gruppo Perform che si affaccia in Italia e da sabato 18 (debutto con Lazio-Napoli) avrà tre partite di Serie A per ogni turno. L’onore e l’onere sono toccati a Psg-Monaco, Supercoppa di Francia in scena dalla Cina. Essendo una prima c’era curiosità, scrive La Repubblica. Impressioni varie: la gara si è vista e con buona qualità.

La prima è andata, tra possibilità e rischi futuri: sui social alcuni appassionati hanno lamentato strappi e blocchi, ovvero buffering (dovuto a cosa non si sa, quindi una sorta di mistero buffering) qui e là, soprattutto negli ultimi secondi di partita. In questi casi si tratta di potenziare il segnale al momento giusto e soprattutto farsi trovare pronti quando gli utenti collegati saranno infinitamente di più rispetto a ieri – e questi sono problemi, si presume risolvibili, della medesima Dazn.

Dove invece rischia di innescarsi qualcosa a metà tra la gag e il tormentone sarà al capitolo ritardo del segnale. Essendo su internet, ieri la partita di Neymar e Verratti arrivava con almeno 40 secondi di ritardo. Vero, si tratta di esclusive – per Dazn – non ci sarà mai un’altra tv via satellite che trasmette la gara in anticipo. Insomma si vivrà tutti con quaranta secondi di ritardo. Con alcune eccezioni: gli spettatori allo stadio, per esempio. Oppure chi segue la partita alla radio, in diretta vera. E in epoca di notifiche immediate e di smartphone che crepitano da un tifoso all’altro, magari la questione diventerà il tema del giorno, un giorno. Per il resto tocca aspettare la vera prova del fuoco, sabato 18.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy