Dzeko titolare con l’Inter. Totti scherza con Edin: “È il treno per Londra?”. La risposta: “Ancora no”

Difficile spostarsi dalla trattativa col Chelsea anche a ridosso della gara di stasera contro l’Inter. Monchi: “Non siamo una società in smobilitazione. Se arrivano offerte è mio dovere valutarle”

di Redazione, @forzaroma

Ma questo va a Londra?“. È il dirigente Totti a scherzare con Dzeko, prima di salire sul treno che ha portato la Roma a Milano. Sorride l’attaccante, prima di rispondere: “Ancora no“. Difficile spostarsi dalla trattativa col Chelsea (le parti si aggiorneranno lunedì), anche a ridosso della gara di stasera contro l’Inter, scrive Francesca Ferrazza su “Repubblica“. Per questo in conferenza si è presentato anche Monchi: “Non siamo una società in smobilitazione. Se arrivano offerte è mio dovere valutarle, ma non vogliamo ridimensionare la rosa, ma rinforzarla“.

I giallorossi affronteranno l’Inter di Spalletti, restando poi a lavorare in ritiro a Milano fino a martedì, quando si trasferiranno a Genova per il recupero della gara con la Sampdoria. Di Francesco prova a trasmettere la sensazione di un gruppo non distratto da queste settimane di mercato. “Dzeko è carico e motivatissimo: giocherà“. Si riparte quindi dal giocatore con la valigia aperta, pronto a trasferirsi, a malincuore, alla corte di Conte, se i club troveranno l’intesa. “Mi auguro che le voci di mercato non condizionino i miei giocatori — l’auspicio del tecnico — ho cercato di alzare l’attenzione dei nostri, la loro professionalità, il senso d’appartenenza e l’amor proprio verso questa società. È uno degli argomenti che ho affrontato coi ragazzi: pretendo diano il meglio, perché il problema è psicologico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy