Difra soddisfatto: “Prova di maturità, stiamo crescendo”

Il tecnico a fine gara: “Alisson? L’abbiamo fatto lavorare visto che si era annoiato con lo Shakhtar”

di Redazione, @forzaroma

Era stato buon profeta, Eusebio Di Francesco, che alla vigilia aveva pronosticato il gol di Stephan El Shaarawy. Il Faraone l’ha ripagato della fiducia, con una rete che ha aperto le marcature contro il Crotone. “Per me questa rete è una soddisfazione grande perché il gol mancava da un po’ — l’ammissione di El Shaarawy — . Ma più che altro sono contento per la squadra, perché questi sono tre punti importanti su in campo difficile”. Il rischio appagamento, dopo il passaggio ai quarti di finale, c’era, così come il timore che il Barcellona occupasse già i pensieri dei giocatori: “Prima della Champions abbiamo un’altra partita di campionato (a Bologna, ndr), poi affronteremo il Barça cercando di essere noi stessi. Prima però testa al campionato”.
Nel suo caso la sosta sarà provvidenziale e ne approfitterà per recuperare energia, prima di un vero tour de force. Di certo, non c’era modo migliore per arrivare alla pausa e Di Francesco lo spiega, rilassato, a fine partita, felice anche per la tredicesima partita in Serie A senza subire reti: «Anche se il campo e il vento non ci hanno aiutato, sono soddisfatto perché la squadra ha dimostrato la giusta maturità. In alcune occasioni siamo stati un po’ superficiali, ma siamo riusciti a vincere perché stiamo crescendo”.
Mentre i giocatori festeggiano postando foto di gruppo dello spogliatoio, Di Francesco si gode l’ennesima prestazione straordinaria di Alisson: “Con il Crotone lo abbiamo fatto lavorare un po’ altrimenti si stufa, visto che contro lo Shakhtar si è riposato”. Le sue parate stanno facendo il giro del mondo, visto che prima della partita Monchi è stato costretto ancora una volta a blindarlo: “È contento di stare qui e vuole fare cose importanti con noi”.

(F. Ferrazza)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy