DiFra chiude il caso Radja: “Sarà titolare con l’Inter”

Il tecnico giallorosso: “Non abbiamo fatto il salto di qualità necessario per competere per il titolo. Nainggolan è stato il primo a sedersi in tribuna con i dirigenti”

di Redazione, @forzaroma

Anche un appuntamento legato alla moda, come Pitti Immagine, può essere utile per tracciare il bilancio di metà stagione. Eusebio Di Francesco sceglie la via del realismo, difendendo però quanto di buono compiuto finora dalla sua Roma. Il tecnico giallorosso ha ricalibrato l’obiettivo stagionale: “Non abbiamo ancora fatto il salto di qualità necessario per dimostrare di poter competere per il titolo e ora dobbiamo rimetterci in carreggiata per il discorso Champions League”.  Poi rilancia: “A me non piace quando si guarda solo alle ultime partite. Fino a 20 giorni fa eravamo la rivelazione, questa squadra deve avere un equilibrio e io sono il primo a dover trovare il bandolo della matassa. Sono sicuro di farcela”.
Per lo scontro diretto in casa dell’Inter tornerà invece dal castigo Nainggolan: “È stato il primo a scusarsi e a sedersi in tribuna con i nostri dirigenti”.

(S. Fiori)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy