Destro out, Zeman su De Rossi: “Giochi come in Nazionale”

di Redazione, @forzaroma

(La Repubblica – F.Ferrazza) “Con De Rossi e Osvaldo non ho niente da chiarire, non abbiamo parlato, io ho detto quello che ho detto e non me lo rimangio”. Niente da dire in faccia ai giocatori, meglio farlo in conferenza stampa, davanti a telecamere e taccuini. Così Zdenek Zeman affronta la questione che ha animato questi lunghi giorni senza campionato, alla vigilia della gara di stasera con il Genoa. E ancora. “Sono contento per come hanno reagito entrambi, a parte che tutti i nazionali hanno fatto bene. La prestazione di De Rossi con l’Italia è stata esaltata perché ha fatto due gol. È andato a saltare in area e dovrebbe farlo anche con noi. Io mi aspetto di più da quelli che sono giocatori importanti”.

Il tecnico boemo schiererà il numero 16 da intermedio destro perché “è il ruolo in cui mi serve di più”, mentre l’alternativa a Tachtsidis “è Bradley”, e Pjanic, che vorrebbe anche lui fare il regista, “non è l’ideale per fare il mediano, è un giocatore di costruzione, in altri ruoli
potrebbe darci di più”. Idee chiare, per una discussione interna destinata a protrarsi. Intanto per la trasferta di Genova non è partito Mattia Destro, alle prese con un risentimento muscolare al polpaccio. Scontate le scelte in attacco, quindi, con Osvaldo che torna titolare al centro, Lamela a destra e Totti a sinistra. “Il Genoa per me è una buona squadra — la preoccupazione del tecnico giallorosso — per ora stanno rendendo i due attaccanti, Ciro Immobile e Marco Borriello e hanno un centrocampo muscolare. Io però sono fiducioso e spero che la squadra abbia voglia di giocarsi la partita e imporsi”.

A centrocampo, con Panagiotis Tachtsidis punto di riferimento inamovibile al centro nel doppio ruolo di schermo di fronte alla difesa e regista in fase di ripartenza, De Rossi, come detto, sulla destra, e l’inesauribile Florenzi a sinistra. In difesa Taddei è in vantaggio su Piris per una maglia da titolare sull’out di destra, con la coppia brasiliana composta da Marquinhos e Castan al centro. Sicuro del suo posto sulla fascia mancina il nazionale azzurro Federico Balzaretti. Non convocato Burdisso, alle prese con un fastidioso mal di schiena e il giovane terzino sinistro verdeoro Dodò, di cui Zeman dice: “Ci sono stati progressi, si allena con più continuità, anche se ancora al 50 per cento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy