Derby, perché solo a Roma non si può giocare di sera?

di Redazione, @forzaroma

(repubblica.it -SPY CALCIO F.Bianchi) Ci risiamo, il derby di Roma da qualche anno è diventato un problema e crea tensioni sempre eccessive. Basta pensare alla finale di Coppa Italia di maggio, che si porta dietro non pochi veleni. Ora ci sono già timori per il derby di campionato, che il calendario ha voluto già alla quarta giornata, domenica 22 settembre. La Lazio gioca in Europa League giovedì 19 agosto e se dovrà andare in trasferta, in un posto lontano, ha diritto di chiedere il posticipo a lunedì 23.

 

Ma di lunedì non si può perché il mercoledì c’è il turno infrasettimanale. E allora sarebbe logico giocare di domenica sera. Ma questore e prefetto non ne vogliono sapere di giocare di sera, lo hanno già fatto sapere. Si giocherebbe quindi domenica alle ore 18: ma all’uscita degli spettatori, sarebbe già notte. E allora perché non avere il coraggio di giocare di sera? Bisogna essere in grado di gestire una partita così importante e così delicata. Senza allarmismi. Con il pugno duro contro i violenti di mestiere, se serve: ma dando alla gente sicurezza, tranquillità. E come in qualsiasi città civile, si giochi di sera. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy