De Rossi solidale con Kolarov bersaglio del tifo: “Fratello mio”

De Rossi solidale con Kolarov bersaglio del tifo: “Fratello mio”

Daniele poi ha fatto visita al Bambino Gesù. Col Chievo riposerà per essere pronto in Champions

di Redazione, @forzaroma

Prima la vicinanza all’amico Kolarov, poi la visita al Bambino Gesù. Dopo il rientro in campo a distanza di tre mesi dall’ultima volta per i problemi al ginocchio, Daniele De Rossi sorride per esser riuscito a giocare tutta la partita contro il Milan, mantenendo un buon livello in campo, e gestendo bene in questi giorni gli acciacchi postumi, scrive Francesca Ferrazza su “La Repubblica”. Contro il Chievo, dopodomani, dovrebbe riposare, per poi tornare titolare in Champions, contro il Porto, martedì della prossima settimana, in attesa di gettare con Monchi le basi del rinnovo contrattuale. Ma da capitano e da amico, su Instagram, dal suo account privatissimo, Daniele ha manifestato la sua vicinanza e protezione a Kolarov, compagno di squadra particolarmente bersagliato in questo momento dalla rabbia dei tifosi. “Brate Moj” (fratello mio), scritto in serbo, sotto a una foto postata dal terzino lunedì.. I due sono legatissimi e De Rossi, a costo di risultare impopolare, non è certo tipo da tirarsi indietro. Emozionante, invece, la visita di Daniele al Bambino Gesù di ieri, nell’ambito del “Toys Day”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy