Da Ljajic a Iturbe ecco tutte le spine del futuro mercato

Tre giocatori in prestito e tre spine per Walter Sabatini. Probabilmente torneranno tutti a Trigoria a giugno. Un problema in più per il dimissionario direttore sportivo

di Redazione, @forzaroma
Nell’edizione odierna di Repubblica si parla di mercato e di tutte le situazioni spinose che la Roma dovrà affrontare il prossimo giugno. Prima di rescindere il proprio contratto, Sabatini dovrà risolvere le situazioni di Ljajic, Iturbe e Doumbia. I tre giocatori, attualmente in prestito ad altri club, non stanno confermando le attese delle rispettive squadre e la possibilità che tornino a Trigoria tra qualche mese sono molto alte.
Iturbe quasi sicuramente non rimarrà al Bournemouth e tonerà alla base, per farsi conoscere da Spalletti, che in più di un’occasione ha espresso la curiosità di vederlo all’opera per poterlo giudicare. Crede che il neo paraguayano abbia delle caratteristiche che potrebbero essere sfruttate. Per Ljajic è un discorso diverso. All’Inter piace e vorrebbe tenerlo, ma l’ingresso in Champions League dei nerazzurri sarà determinante. Senza Champions difficilmente Tohir verserà nelle casse romaniste gli 11 milioni di euro fissati per il suo riscatto. Infine c’è Doumbia, che da gennaio non gioca a Newcastle. Benitez non lo vede e ogni domenica l’ivoriano si accomoda in panchina. Anche qui appare difficile che i Magpies paghino il suo riscatto e anche per lui la destinazione per giugno sarà il ritorno nella Capitale.
Intanto la Roma riprenderà a lavorare oggi a Trigoria, senza i vari nazionali, che così avranno modo di mettersi in mostra con Spalletti per conquistare una maglia da titolare. Vedi De Rossi e Strootman, che vorrebbe essere utilizzato con maggiore continuità e minutaggio.
(F. Ferrazza)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy