Contro il Diavolo allarme sicurezza e ultimo treno per la Champions

Contro il Diavolo allarme sicurezza e ultimo treno per la Champions

In Sud ci sarà una scenografia dedicata ad Antonio Falchi: a giugno saranno trent’anni dalla sua morte

di Redazione, @forzaroma

Totti, ormai dirigente della Roma, fa gli auguri via social a Batistuta per i suoi 50 anni: frammenti malinconici del tempo che passa e che sottolineano l’amarezza – diventata rabbia nelle ultime ore – per il passare di tanti anni senza trofei, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica.

Due vecchi amici che si fanno le fusa a distanza, mentre nella capitale ci si prepara a vivere la gara di domani sera contro il Milan in un’atmosfera rovente. I rapporti tra le due tifoserie sono pessimi, avvelenati dall’omicidio nel giugno ’89 di Antonio De Falchi, supporter romanista che verrà ricordato dalla curva Sud visto che a giugno saranno trent’anni dalla sua morte.

Una scenografia a lui dedicata, all’interno di un ambiente pesante per la contestazione cominciata già al Franchi, mercoledì scorso, a seguito dell’umiliazione subita in campo dalla squadra, eliminata ai quarti di coppa Italia per 7-1 dalla Fiorentina.

Si è consumato ieri in Questura un tavolo tecnico per predisporre le misure di sicurezza in vista della gara di domani sera. Previsti circa 40 mila spettatori (di cui 1500 milanisti), il cui afflusso e deflusso sarà regolato in modo da evitare contatti tra le due opposte fazioni. L’apertura dei cancelli verrà anticipata di un’ora (17,30) e saranno presidiate le zone adiacenti allo stadio fin dalle prime ore della mattina.

Intanto per il futuro si pensa seriamente a Sarri (pallino di Baldini), stracriticato in Inghilterra e per nulla certo di restare al Chelsea. Ma sembra essere al momento più una suggestione che una vera e propria notizia, che però spiegherebbe il perché la Roma non voglia incastrarsi adesso con un traghettatore (Paulo Sousa vorrebbe garanzie anche per la prossima stagione).

Perdere domani sera vorrebbe dire, in sostanza, salutare la possibilità di arrivare in zona Champions. O quantomeno renderla una vera e propria impresa. Di Francesco ripartirà dai senatori. De Rossi di nuovo titolare dopo tre mesi, Kolarov a sinistra, Manolas al centro della difesa, Florenzi spostato esterno alto, Dzeko in attacco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy