Atalanta, il tab? di Osvaldo. Il tecnico: ?De Rossi il migliore?

di finconsadmin

(La Repubblica – M. Pinci) – ?Un freddo cane, la neve, compievo venti anni: appena arrivato in camera ho iniziato a piangere?. Lo ha raccontato tante volte Daniel Osvaldo il trauma dell?arrivo a Bergamo, primo ricordo della sua vita italiana. Un concentrato di emozioni tutt?altro che gratificanti, sar? per questo che, da allora, ogni volta che affronta l?Atalanta finisce in un mezzo disastro: espulsioni, esclusioni, discussioni. Un?autentica maledizione. Domenica con i nerazzurri, senza Totti, toccher? a lui guidare la Roma: intanto si ? concesso due giorni a Praga con la fidanzata Jimena (Lamela e la ragazza invece hanno scelto lo shopping a Milano).

Ma a Bergamo Osvaldo non ha mai segnato n? da avversario, n? con la maglia dell?Atalanta (unico gol nerazzurro a Pescara, il 21 maggio 2006) con cui ha giocato 6 mesi. Magari cercher? di non pensarci, provando a rimuovere anche l?ultima volta allo stadio ?Azzurri d?Italia?, giusto dodici mesi fa: un?espulsione nella ripresa che l?attaccante e la Roma non hanno mai capito. Gli cost? 2 giornate. Meno, comunque, di quelle che Daniel sta scontando in coppa Italia per un colpo proibito a un difensore ? neanche a dirlo ? dell?Atalanta negli ottavi all?Olimpico. Gomitata, rosso diretto e 3 partite da spettatore. Per non farsi mancare nulla, anche l?andata in campionato con i bergamaschi ha segnato una giornata nera per l?attaccante: lui e De Rossi in panchina tutta la gara, colpevoli per Zeman di ?pensare solo ai fatti propri?. […]

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy