Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna stampa roma

Arbitri quasi trasparenti: Giannoccaro spiegherà le decisioni ai club

Getty Images

L'ex arbitro è stato scelto come figura di raccordo tra l'Aia e i club, per spiegare in maniera didattica una volta a settimana gli episodi chiave

Redazione

L’abitudine che José Mourinho non ha perso è quella di dettare l’agenda del calcio italiano. Da quando ne ha fatto la propria bandiera sembra che tutti, a tutti i livelli, abbiano riportato al centro della discussione gli arbitri. Il primo effetto della nuova stagione delle polemiche sarà la nascita di un “intermediario”: l’ex arbitro Antonio Giannoccaro farà da raccordo tra l’Aia e i club per conto della Federcalcio. Un nome - spiega Matteo Pinti su 'La Repubblica' - voluto dal presidente Gravina e che ha convinto tutti: debutterà a brevissimo, perché il pressing di chi ogni settimana si sente danneggiato si fa sempre più forte. Aia e Figc lavorano all’ipotesi di un punto, il lunedì o il martedì, in cui spiegare un paio di episodi in maniera didattica.

Una lezione di regolamento utilizzando i casi della giornata di campionato: non necessariamente i più discussi. Ma non solo: prima della fine del campionato, l’idea sarebbe anche più ambiziosa. Far sentire al pubblico a casa gli audio dei discorsi tra arbitro e Var per una decisione chiave. Difficile che accada in diretta: più semplice a posteriori, utilizzando le conversazioni salvate per scopi didattici (tutte le altre non vengono salvate). Un modo per “spiegare”, indirettamente, le scelte dei direttori di gara. E provare a togliere fiato alla polemica. Più difficile da spiegare è la difformità di giudizio. Motivo per cui tutti o quasi i dirigenti italiani hanno fatto squillare i telefoni dei vertici arbitrali.