Americani a Roma: Friedkin-Pallotta alla stretta finale

Americani a Roma: Friedkin-Pallotta alla stretta finale

Da ieri trattativa per chiudere a fine mese. I nodi: prezzo e conti della società. Ryan, figlio del magnate texano, sarà il volto della nuova proprietà

di Redazione, @forzaroma

I Friedkin stanno per mettere ufficialmente le mani sulla Roma e ieri sono venuti a prendersela, scrive Matteo Pinci su “La Repubblica”. Il primo di tre giorni di riunione in viale Tolstoj, negli uffici del club giallorosso.  Intorno alle 10 di ieri i primi emissari di Dan Friedkin, erano già al tavolo con Guido Fienga. Altri li hanno raggiunti intorno a mezzogiorno: era annunciata anche la presenza di Ryan Friedkin, il figlio dell’imprenditore e futuro braccio operativo del gruppo a Roma.

La due diligence legale entro il 10 febbraio, per il closing del passaggio di proprietà potrebbe essere necessario qualche giorno in più. A Roma il magnate Dan potrebbe sbarcare nei prossimi giorni in incognito, ma certo non siederà al tavolo delle trattative fino al closing.

Il futuro proprietario si è limitato a registrare l’intenzione del ceo Fienga e del ds Petrachi di concludere gli acquisti, seppur con formule dilazionate, previsti per sostituire due addii certi entro il 30 giugno, ossia Under e Juan Jesus, che aiuteranno il club giallorosso a rientrare nei paletti del Fair Play Finanziario.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy