Totti: “Non dimenticare 20 anni fa”

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – D.Giannini) “Venti”. Come gli anni passati da quel tragico 1992.

Venti come plurale di vento «per evocare la forza invisibile ma inarrestabile, delle grandi idee, e i venti di ideali, passioni e valori che non devono mai smettere di gonfiare le vele delle coscienze» ha detto Claudio Baglioni che ha scelto il nome dell’evento che si disputerà questa sera alle 20.30 al Renzo Barbera di Palermo per non dimenticare la strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta. L’evento, è una partita di calcio, la “Partita del Cuore 2012”, la tradizionale manifestazione che in questa edizione avrà un significato ancora più importante. In campo da una parte la Nazionale Cantanti e dall’altra la Nazionale Magistrati che tra i pali avrà Francesco Totti, uno che nella sua carriera non si è mai tirato indietro quando c’è stato da dare un segnale importante in ambito sociale.

«La partita del cuore 2012 si giocherà a Palermo in occasione dei 20 anni trascorsi dalle stragi di Capaci e via D’Amelio che hanno colpito Falcone-Borsellino e gli uomini della scorta – ha detto il capitano giallorosso al Romanista alla vigilia della partenza per la Sicilia –. Per me è un enorme motivo d’orgoglio partecipare a questo evento affinché le nuove generazioni dei giovani non dimentichino ciò che è accaduto 20 anni fa. Perché l’esempio di uomini come Falcone e Borsellino continui a vivere e a parlare agli uomini e ai ragazzi di oggi e del domani». (…) Della sua squadra faranno parte, fra gli altri, anche Piero Calabrò, il Capo della Direzione Nazionale Antimafia, Piero Grasso, e Luca Palamara, per anni Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati. Dalla parte opposta i cantanti, con Enrico Ruggeri, Marco Masini, Luca Barbarossa. Ma anche tanti altri volti noti dello spettacolo come Paolo Bonolis, Ezio Greggio, Neri Marcorè, Raoul Bova. Ci sarà anche Giorgio Faletti che tornerà in qualità di cantante con “Signor tenente”, il brano premio della Critica a Sanremo nel ’94 che conteneva richiami alle stragi di Capaci e di via D’Amelio.

L’evento di questa sera sarà anche l’occasione per la prima uscita pubblica del neo sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ha detto: «Invito tutti i palermitani ad andare allo stadio, andiamo tutti. Apriamo il cuore alla speranza di un futuro possibile». Il calcio d’inizio sarà affidato a Paolo Borsellino, nipote del giudice ucciso dalla mafia, la partita sarà trasmessa in diretta su Rai 1 con la conduzione di Fabrizio Frizzi ed è previsto anche un collegamento col ct della Nazionale Cesare Prandelli nel corso di uno speciale “Porta a Porta”. Tutti in campo per non dimenticare, dunque. Ma a Palermo ci sarà di più, perché la partita rappresenta solo il momento conclusivo di un’intera giornata dedicata all’anniversario e che coinvolgerà migliaia di studenti provenienti da tutta Italia. Inviando un sms solidale al numero 45504 sarà possibile contribuire alla raccolta di fondi che andranno alla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e alla Fondazione Parco della Mistica onlus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy