Totti: «Io e De Rossi, la Roma»

di finconsadmin

(Il Romanista – P. A. Coletti) – «Terminare la carriera a Roma, nella Roma, sarebbe una grande perdita per l’MLS, ma sarebbe anche la giusta fine di un re». Il Re di Roma, «The King of Rome», come Jeff Carlisle ha scritto sul sito americano espnfc.com parlando di Francesco Totti. E proprio nell’articolo pubblicato online il giorno stesso dell’amichevole vinta dalla Roma contro le All Stars dell’MLS, sono riportate parole inedite del capitano giallorosso. Parole sul futuro, sul contratto, su quella battuta fatta il giorno della presentazione della nuova maglia, «ho indossato tante maglie della Roma, ma questa sarà l’ultima» aveva detto aTrigoria.

Parole che seguono quelle del presidente James Pallotta: «Non sarà un problema la durata del suo contratto da calciatore. Ma non ci interessa parlare solo dell’accordo. Noi vogliamo che Totti resti con la Roma per sempre». Totti ha provato a spiegare agli americani il suo amore per Roma e per la Roma. «Ho avuto una lunga e bella carriera ma gli anni passano e penso che tutto sta procedendo più velocemente. La mia ultima maglia? È stata principalmente una cosa scherzosa. Ma è l’ultimo anno di contratto, sono in scadenza. Non è che io abbia qualcosa contro il club. Ma se avessi avuto altri due o tre anni di contratto non avrei detto quello che ho detto». Il prolungamento è quasi pronto, la firma ancora non c’è, ma lui, il Re di Roma, non ha intenzione di smettere: «Se mi sentirò bene, continuerò a giocare». Una carriera, una vita donata alla Roma.[…]

Dal passato al futuro. A Capitan Futuro. «Spero che De Rossi resti, come ho fatto io – l’augurio di Totti riportato da espnfc.com -. È un giocatore troppo importante per noi. È un top player, uno che può cambiare il risultato di ogni partita in qualsiasi momento».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy