Tachtsidis c’è, dubbio Osvaldo

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – C.Zucchelli) Tachtsidis è pronto a riprendersi la Roma dal primo minuto dopo due panchine (Lazio e Pescara) e una tribuna (Torino per squalifica), Osvaldo è pronto a non rinunciarci nonostante il dolore al piede destro sia tutto tranne che passato. È quello legato all’attaccante il dubbio più grande che Zeman si porta dietro alla vigilia di Siena: il piede gli fa ancora male (…)

 

Sul suo utilizzo si deciderà soltanto stamattina ma lui vuole esserci a tutti i costi e la sensazione è che alla fine scenderà in campo, stringendo i denti ancora una volta. Accanto a lui Totti a sinistra e Destro a destra: «Per me – ha spiegato ieri Zeman – Dani e Mattia possono giocare insieme. Sono due punte centrali, in Nazionale uno accanto all’altro non hanno fatto benissimo ma se messi più distanti possono coesistere». Se Osvaldo non dovesse farcela spazio a Nico Lopez? Zeman non si è sbilanciato: «È l’unico che, dal primo giorno di ritiro, ha praticamente fatto tutti gli allenamenti. È giovane, deve crescere, a Pescara non l’ho messo nel secondo tempo per non allargare la squadra con un altro attaccante». La certezza, come al solito, è il Capitano: «Totti fa lo stesso ruolo che faceva quindici anni fa con me, ha fatto 50 tiri in porta, è l’attaccante che tira di più e poi sento dire che non fa la punta» (…)

 

Detto dell’attacco, a centrocampo stavolta potrebbe partire dalla panchina Alessandro Florenzi, che deve ancora smaltire un affaticamento muscolare e che da settembre, tra Roma, Under 21 e Nazionale non si è mai fermato. L’ex Primavera, con Marquinho, in panchina, Tachtisidis, Bradley e Pjanic in campo, con la capacità di verticalizzare del greco che potrebbe risultare decisiva contro una squadra che chiude benissimo gli spazi.

 

In difesa, invece, nonostante le condizioni di Dodò siano in netto miglioramento, non dovrebbero esserci sorprese e dovrebbero quindi essere confermati gli stessi che hanno giocato contro il Pescara. Goicoechea in porta, Piris e Balzaretti a destra e sinistra, Castan e Marquinhos al centro. Occhio ai cartellini: Castan. Bradley e Pjanic sono diffidati e sabato prossimo all’Olimpico arriva la Fiorentina di Montella. Capitolo infortunati: Stekelenburg, per lo staff medico, è praticamente recuperato e da martedì dovrebbe tornare col gruppo, anche se è meglio usare il condizionale visto che già nei giorni scorsi sembrava potesse essere a disposizione. Lamela sta migliorando, ma è più probabile che recuperi per il Chievo (15 dicembre) piuttosto che per la Fiorentina. Contro i viola rientrerà sicuramente De Rossi, che oggi sconterà la terza giornata di squalifica post derby.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy