Rosi è l’ex col dente avvelenato Donadoni: «Sarà spettacolo»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – P.A.Coletti) Rosi ritrova la Roma. La sua Roma. La squadra che quest’estate lo ha lasciato libero di andare, gratis, al Parma. A Trigoria, tra giovanili e prima squadra, Rosi ha passato dieci anni di vita.Dopo un anno vissuto da titolare con Luis Enrique la nuova Roma di Zeman ha scelto di privarsi di lui. Questa sera al Tardini giocherà per la seconda volta in carriera contro la sua squadra del cuore. Era già successo il 31 gennaio del 2010 e Rosi con la maglia del Siena perse 2-1 all’Olimpico.

 

Ora Parma, squadra alla quale segnò il suo primo gol in Serie A con la maglia giallorossa, è la sua vita, una rinascita calcistica. Donadoni gli ha affidato la fascia detsra del suo 3-5-2. Già due gol in questo campionato con la maglia rossoblu in sette presenze. Questa sera partirà titolare e dovrà marcare Francesco Totti, in un duello che gli provocherà non poche emozioni. «Mi auguro che ci sarà spettacolo in campo» ha detto ieri Donadoni in conferenza stampa.

 

L’allenatore degli emiliani si aspetta una partita con tanti gol e avverte i suoi delle difficoltà che potrebbero incontrare contro la squdra di Zeman: «La Roma per come ha perso domenica avrà ancora più determinazione del previsto, ma noi siamo pronti per questo e a ribattere colpo su colpo. Con la Roma ci aspetta una gara tosta da interpretare con intensità e determinazione, troviamo un avversario che se lasciato giocare ai ritmi che vuole, può mettere in difficoltà tutti. Dipenderà molto da noi. La Roma ha un potenziale offensivo importante, segna sempre, per cui davvero servirà una prestazione di spessore. Ci vorrà grande sforzo da parte di tutti, ma credo che i ragazzi siano pronti e vogliosi di dimostrare che le ultime due gare non sono state un caso e che c’è la volontà di dare continuità alle nostre prestazioni».

 

Il Parma viene dalla bella vittoria di domenica in casa del Torino per 3-1. «Siamo consapevoli che servirà una gara più di spessore di quella giocata a Torino – continua Donandoni in conferenza -, dove abbiamo colto un risultato importante, anche psicologicamente parlando, ma che ci ha insegnato anche quali sono le cose da migliorare. Rimane la soddisfazione per la vittoria e i tre punti importanti per la classifica ma ora dobbiamo subito andare oltre. Se pensiamo che da qui in avanti sia facile sbagliamo tutti». Donadoni per cercare di battere la Roma avrà la squadra al completo. Davanti a Mirante la difesa a tra sarà composta da Zaccardo, Paletta e Lucarelli. A centrocampo giocheranno Rosi, Parolo, Valdes, Marchionni e Biabiany con Belfodil e Amauri in avanti.

 

Proprio l’attaccante italo- brasiliano ha parlato ieri al sito gazzettadiparma.it della sfida di questa sera contro i giallorossi: «La Roma è forte e sarà molto difficile giocarci contro. Noi però siamo galvanizzati dall’ultimo risultato positivo e speriamo di dare vita a una bellissima gara»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy