Preso Van der Wiel, ora tocca al mister

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – T.Cagnucci, C.Zucchelli) La Roma ha preso Gregory van der Wiel, però non si può dire che Gregory van der Wiel giocherà il prossimo anno nella Roma. Non ancora almeno.

Van der Wiel è stata una chiara indicazione di Luis Enrique, il secondo nome fatto ai dirigenti della Roma in vista della stagione 2012/2013. L’asturiano è stato chiaro: per la fascia destra la prima scelta è il ventiquattrenne esterno olandese, vicecampione del Mondo in Sudafrica e campione in carica con l’Ajax. I dirigenti si sono mossi per tempo, sono stati mandati osservatori a visionarlo, s’è sviluppata tutta la rete di rapporti (…) utile per definire la trattativa: l’accordo verbale è stato trovato sia con la società, sia con il giocatore. L’affare s’è chiuso per una cifra attorno ai dieci milioni di euro.

Ieri il procuratore Franjo Vranjkovic – contattato telefonicamente lunedì mattina dalla redazione di Rete Sport – ha detto e non detto niente, chiedendosi prima «come fosse uscita la notizia» poi che «il futuro non è stato ancora deciso » sottolineando che comunque «la Roma sarebbe una piazza gradita». Ci mancherebbe altro. Semmai il problema, semmai però, potrebbe essere il contrario. Ad oggi è l’unico grande interrogativo sul futuro di van der Wiel. Nel caso Luis Enrique dovesse restare sulla panchina giallorossa l’ufficializzazione del trasferimento potrebbe avvenire presto, nell’eventualità, invece, di un cambio tecnico alla guida della Roma il nome di van der Wiel sarebbe prima sottoposto al neo allenatore. E’ questo il punto, come logico. Perché adesso la conferma di Luis Enrique sembra remota e alla Roma in questo momento non possono escludere un tecnico che magari non abbia in grazia come numero 2 Gregory van der Wiel. E’ questo il punto e come logico difficilmente la Roma s’imbatterrà in un tecnico che non gradisce uno degli esterni tecnicamente e oggettivamente tra i più forti del Mondo, ma non si può escludere. Non ancora.

La scorsa estate Luis Enrique, per esempio, chiese espressamente José Angel. A Trigoria hanno tutte le intenzioni di accontentare il loro prossimo allenatore, van der Wiel aveva ed ha l’apprezzamento massimo di Luis Enrique, con ogni probabilità sarà gradito (…) anche al sostituto dell’asturiano, nel caso non fosse così l’acquisto dell’olandese verrebbe congelato. Ma ad oggi si può scrivere e dire che la Roma ha preso Gregory van der Wiel. E’ suo. Vedremo se giocherà anche per lei. Manca solo un sì. Che non sembra nemmeno difficile pronunciare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy