Per Acerbi ci siamo pure noi. Uvini, l’agente frena

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – P.A.Coletti) – Il mercato della Roma partirà dalla difesa. Questo è lo slogan in testa di Baldini, Sabatini e Zeman. Una necessità, un’urgenza.

Dell’attuale parco difensori centrali il tecnico boemo rischia di avere a disposizione il solo Burdisso. Kjaer non verrà riscattato, a meno di un regalo del Wolfsburg, Juan ed Heinze tornerano in patria. Per puntellare il reparto la Roma ha deciso di cercare in Brasile. Sabatini ha già bloccato Leandro Castan del Corinthians, che si sta giocando la Libertadores, ed è in attesa di passaporto comunitario. Il brasiliano arriverà nei primi di luglio assieme al compagno di squadra Dodò, terzino dell’Under 21 verdeoro. Altro brasiliano è Bruno Uvini, centrale ventunenne del San Paolo. Il suo arrivo nella capitale, che nei giorni scorsi era dato per quasi certo, ha subito un brusco arresto. Pedro Secol Panzelli, procuratore del giovane difensore, ha smentito la trattativa con la Roma alla redazione di gazzettagiallorossa.it: «Non ho avuto mai contatti con la Roma. Ci sono state telefonate di interessamento da parte di altre società, ma non c’è ancora niente di concreto e ufficiale». Altra smentita è arrivata da Palermo. Il nuovo direttore dell’area tecnica rosanero, Giorgio Perinetti, a TeleRadioStereoha confermato che «Silvestre ha esternato la volontà di andare via» ma «la società che ha manifestato maggiore interesse è l’Inter».

Con le due smntite importanti di Uvini e Silvestre, ieri è arrivata anche una novità. «Non è un mistero che Acerbi piaccia a Milan, Inter, Juve e Roma». Secondo il ds del Chievo Sartori ci sarebbe anche la Roma sul giovane difensore. Un nome a sorpresa, mai uscito fino a ieri. La strada che porta ad Acerbi però è tortuosa. Il giocatore è a metà tra Chievo e Genoa e il Milan si è mosso in anticipo su di lui. Se il Genoa dovesse riscattare l’intero cartellino la Roma potrebbe avere qualche chance in più. Con Preziosi i giallorossi hanno già in piedi due trattative: Destro e Merkel. Proprio il centrocampista tedesco ex Milan ieri è stato interamente riscattato dal Genoa che ora può trattare liberamente con Sabatini. Altro rinforzo che Zeman ha chiesto per il centrocampo è . Per il giovane provienente dal vivaio giallorosso il Crotone ha esercitato il diritto di riscatto per la metà, ed ora è comproprietaria del cartellino. La Roma però vuole riportarlo a Trigoria, questa volta per integrarlo in prima squadra. Oggi potrebbe esserci l’incontro tra le due società per l’accordo definitivo: la metà di Piscitella più cash, con la possibilità anche di inserire il prestito di Pettinari. Per quel che riguarda l’attacco appare sfumato definitivamente Insigne, una delle prime richieste di Zeman. «Lorenzo non verrà in ritiro con noi per fare un esame: puntiamo su di lui, è uno dei quattro titolari del nostro attacco» così Bigon, ds del Napoli, ha chiuso le porte a un futuro lontano dal San Paolo per Insigne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy